The templeof speed

Tutti gli eventi

Monza pronta ad accogliere il “Boss” e i suoi fan: appuntamento il 25 luglio 2023 all’Autodromo

L’annuncio delle date italiane del tour 2023 di Bruce Springsteen tiene banco tra i numerosi appassionati del Boss e della sua musica. Il 2023, dunque, vedrà il ritorno del Boss tra i suoi fan che, dopo le date italiane di Ferrara e Roma, chiuderà con la tappa di Monza il 25 luglio 2023. Protagonista del grande raduno sarà il Prato della Gerascia, all’interno dell’Autodromo Nazionale Monza, che già negli anni passati ha accolto grandi eventi e concerti internazionali.

SCOPRI DI PIÙ

News

News

Un concerto celebrativo della Banda della Guardia di Finanza per il centenario dell’Autodromo Nazionale Monza

La sera di sabato 3 settembre il complesso stabile del Corpo si esibirà sulla griglia di partenza con brani classici e moderni. Una performance di…

Leggi di più

F1 Fanzone Monza Cento, il pubblico protagonista del Formula 1 Pirelli Gran Premio d’Italia 2022

Si ingrandisce la fan area che ospiterà anche una ruota panoramica e un palco dove si esibiranno DJ e artisti di fama internazionale. Divertimento…

Leggi di più

Il Circuito

Il Circuito di Monza è conosciuto, nel mondo come il Tempio della Velocità. Fin dalla sua fondazione, nel 1922, si è saputo costantemente rinnovare, per stare al passo con le esigenze del mondo dei motori e regalare sempre grandi emozioni.


Coordinate

45°37'06" N 9°16'54" E

Lunghezza

5.793 m

Larghezza

min 10 m - max 12 m

Senso di marcia

Orario

Curve

7 destra / 4 sinistra

Velocità MAX

372,2 km/h

2005 — Juan Pablo Montoya su McLaren-Mercedes


Passa con il cursore sulle aree interattive e scopri il circuito e i servizi dell'Autodromo Nazionale Monza


Rettifilo di partenza

Il Rettifilo di partenza va dalla fine della Curva Alboreto (Parabolica) fino all’inizio della Prima Variante ed è lungo 1194,40 metri. Per le corse delle categorie minori (le Formula Junior) veniva utilizzata la cosiddetta "pista Junior", ora in disuso: si tratta di un circuito più breve, che utilizza un tratto del rettilineo d'arrivo, il rettilineo opposto e la Curva Alboreto (Parabolica). L'anello è chiuso da un raccordo che, staccandosi dal rettilineo d'arrivo circa 200 metri dopo i box, si immette sul rettilineo opposto subito dopo la variante Ascari. Il raccordo presenta tre curve, la prima a destra, la seconda a sinistra, la terza ancora a destra. La lunghezza della pista Junior è di 2405 metri.

13 settembre 1953

All’ultima tornata, Alberto Ascari conduce davanti a Fangio e Farina. Ma alla Curva Parabolica il leader finisce in testa coda, complice la presenza di due doppiati. L’incidente elimina così la Ferrari di Ascari e fa perdere posizioni a Farina, dando il via libera a Fangio per il suo primo trionfo a Monza.

5 settembre 1971

5 monoposto racchiuse in un secondo si giocano la vittoria in volata. Vince Gethin su B.R.M.

9 settembre 1990

Al termine del 1° giro, la Lotus di Derek Warwick, sbatte contro il guard-rail all’uscita della Parabolica. La monoposto si capotta e termina la sua folle corsa ribaltata. La paura svanisce quando l’inglese esce subito incolume dai rottami e si precipita ai box per salire sulla vettura di riserva e schierarsi per la seconda partenza, dopo aver superato i controlli medici.

12 settembre 1993

A pochi metri dal traguardo, la Minardi di Christian Fittipaldi decolla dopo aver urtato il compagno Martini. Compie alcuni looping e atterra sulle 4 ruote, senza conseguenze.