regali di natale da uomo

Regali di Natale per lui, 4 idee originali firmate Autodromo Nazionale Monza

Cerchi idee regalo natalizie da uomo? Se ama le automobili e i motori, questo è il posto giusto per trovare il regalo di Natale perfetto scegliendo in mezzo a proposte originali provenienti direttamente dal Tempio della Velocità. Abbigliamento firmato, gadget divertenti, esperienze esclusive, oggetti da collezionisti: ad ognuno la sua sorpresa da scartare sotto l’albero.

Cosa regalare ad un uomo a Natale? I segreti per arrivare all’acquisto perfetto

Che sia un marito, un fidanzato, un papà o un amico, la domanda, sotto le festività natalizie, rimane sempre la stessa: cosa gli regalo? Chi è più avvezzo al confezionare sorprese, comincia a cercare in giro idee regalo con largo anticipo. La maggior parte delle persone, però, relega lo shopping natalizio agli ultimi giorni utili. In entrambi i casi, indovinare il regalo giusto per lui a Natale è soprattutto una questione di creatività, oltre che di conoscenza dei gusti personali. D’altra parte, una sorpresa deve essere motivo di piacere anche per chi la fa, non solo per chi la riceve. Fare i regali di Natale dovrebbe essere vissuto come un passatempo e non come un dovere. Il segreto dei regali riusciti sta proprio qui: nel desiderio di donare qualcosa di bello ad una persona a cui si vuole bene. Dunque, se esiste un trucco per il regalo perfetto, questo è senza dubbio il tempo (magari unito alla pazienza). Bisogna ritagliarsi qualche momento di tranquillità per passare in rassegna tutto ciò che si sa della persona a cui si vuole fare il regalo: cosa gli piace, cosa proprio non sopporta, come si veste, come passa il tempo libero? Il dono natalizio giusto è nascosto proprio in mezzo a tutte queste informazioni.

Natale a Monza, tutte le iniziative

Idee regalo di Natale per lui

Come in tutte le cose, però, anche nell’arte di fare i regali di Natale hanno un loro ruolo i buoni consigli. A volte basta un piccolo spunto, incontrato per caso navigando sul web o sui social, per accendere la scintilla: ecco il regalo di Natale perfetto per lui! Idee originali e vincenti, come quelle elencate qui di seguito, tutte firmate dall’Autodromo Nazionale Monza, ideali per uomini che amano i motori (ma non solo).

Divertenti gadget per auto

I gadget per l’automobile sono un’idea regalo molto versatile, da tutti i punti di vista. A chi deve fare il regalo consentono di scegliere fra un’ampia gamma di proposte, di tutti i prezzi. Per chi li riceve, invece, rappresentano un omaggio simpatico per valorizzare la propria auto. Quelli firmati Autodromo Nazionale Monza, poi, hanno anche una firma prestigiosa.

Scopri tutti i gadget firmati dell’Autodromo Nazionale Monza

I prodotti ufficiali da collezione di Monza100

Il 2022, per il Tempio della Velocità, è stato l’anno di un compleanno speciale: il celebre autodromo, infatti, ha spento 100 candeline. Per l’occasione, è stata realizzata una collezione di prodotti speciali, con alcune imperdibili edizioni limitate. Un vero gioiello destinato ad acquisire valore nel tempo.

Scopri la collezione Monza100 e i poster in edizione limitata

Experience esclusive nel Tempio della Velocità

Negli ultimi anni, la classifica dei regali di Natale da uomo più apprezzati è stata rapidamente scalata dalle cosiddette experience. Spesso, infatti, regalare un oggetto significa donare qualcosa che rischia di finire nella confusione di mille altre cose. Un’esperienza, invece, è qualcosa di unico e irripetibile, che regala emozioni forti. Presso l’Autodromo Nazionale Monza, ad esempio, è possibile cimentarsi in un giro di pista a bordo di vere auto da gara e sentirsi pilota da corsa per un giorno. Oppure si può visitare la struttura con un tour guidato, per toccarne con mano la storia e la grandezza.

Scopri le emozioni dell’Autodromo Nazionale Monza: driving experience, track days, tour

Abbigliamento firmato

L’abbigliamento, invece, un grande classico tra le idee regalo da uomo per Natale. Se si conosce la taglia del destinatario, è facile trovare il capo giusto, soprattutto sfogliando il catalogo firmato Autodromo Nazionale Monza. Si va dai cappelli sportivi alle raffinate maglie polo, dalle pratiche t-shirt alle felpe e alle giacche. Se poi si allarga lo sguardo, si possono aggiungere a questa categoria di idee regalo anche gli zaini e le borse.

Scopri tutta la linea di abbigliamento del Tempio della Velocità

 

I contenuti originali di questo articolo sono prodotti da un service esterno senza alcun coinvolgimento dell'ufficio stampa dell'Autodromo Nazionale Monza.


Mondiale di Formula 1 2022: calendario, risultati, classifiche e tutte le informazioni

Il Campionato del Mondo di Formula 1 del 2022 si è concluso con la vittoria di Verstappen su Red Bull nella classifica piloti e con il successo della stessa Red Bull nel trofeo costruttori. E' arrivata così al termine una stagione ricca di novità e di emozioni. Con i suoi 23 Gran Premi (di cui 2 in Italia) è stato il Campionato più lungo di sempre. Tante le innovazioni anche sul fronte del regolamento e dell’aerodinamica, con il ritorno dell’effetto suolo, il debutto degli pneumatici da 18’’ e l’aumento di peso delle vetture. In questo articolo, tutte le informazioni essenziali: i risultati, il calendario dei GP, le scuderie e i piloti in gara.

Leggi anche: Motorsport 2022, tutti gli appuntamenti della stagione

Risultati e classifiche del Campionato del Mondo di Formula 1 2022

Di seguito, le classifiche finali del mondiale piloti e del mondiale costruttori.

La classifica finale piloti Formula 1 2022

  1. Verstappen Max - Red Bull - 454 punti
  2. Leclerc Charles - Ferrari – 308 punti
  3. Perez Sergio - Red Bull - 305 punti
  4. Russell George - Mercedes AMG – 275 punti
  5. Sainz Carlos - Ferrari – 246 punti
  6. Hamilton Lewis - Mercedes AMG – 240 punti
  7. Norris Lando - McLaren - 122 punti
  8. Ocon Esteban - BWT Alpine – 92 punti
  9. Alonso Fernando - BWT Alpine – 81 punti
  10. Bottas Valtteri - Alfa Romeo – 49 punti
  11. Vettel Sebastian - Aston Martin - 37 punti
  12. Ricciardo Daniel - 37 punti
  13. Magnussen Kevin - Haas – 25 punti
  14. Gasly Pierre - AlphaTauri - 23 punti
  15. Stroll Lance - Aston Martin - 18 punti
  16. Schumacher Mick - Haas - 12 punti
  17. Tsunoda Yuki – AlphaTauri – 12 punti
  18. Zhou Guanyu - Alfa Romeo - 6 punti
  19. Albon Alexander - Williams - 4 punti
  20. De Vries Nyck - Williams - 2 punti
  21. Nicholas Latifi - Williams - 2 punti
  22. Nicolas Hulkenberg - Aston Martin - 0 punti

La classifica finale costruttori Formula 1 2022

  1. Red Bull - 759 punti
  2. Ferrari – 554 punti
  3. Mercedes – 515 punti
  4. Alpine - 173 punti
  5. McLaren - 159 punti
  6. Alfa Romeo – 55 punti
  7. Aston Martin - 55 punti
  8. Haas – 37 punti
  9. AlphaTauri – 35 punti
  10. Williams - 8 punti

Leggi anche: Il calendario 2022 delle presentazioni delle monoposto e dei test ufficiali

Il calendario delle gare di Formula 1 del 2022 (con relative vittorie)

L’edizione 2022 del Mondiale di Formula 1 è stata la più lunga di sempre. Il Campionato del mondo automobilistico, infatti, conta ben 23 Gran Premi, di cui 2 in Italia (Imola e Monza). Sono tornati in calendario i GP di Australia, Canada, Giappone e Singapore, mentre fa il suo debutto assoluto Miami (Florida). Tutto ha avuto inizio il 20 marzo, con il gran Premio del Bahrain, sul circuito di Sakhir, e si chiuderà il 20 novembre ad Abu Dhabi, sulla posta di Isola di Yas. Di seguito il programma completo con i vincitori dei gran premi già disputati.

  • 17-20 MAR – Gran Premio del Bahrain – Sakhir (Bahrain) - Disputato - Vincitore: Lecrerc su Ferrari
  • 24-27 MAR – Gran Premio dell’Arabia Saudita – Gedda (Arabia Saudita) - Disputato - Vincitore: Verstappen su Red Bull
  • 7-10 APR – Gran Premio d’Australia – Melbourne (Australia) - Disputato - Vincitore: Lecrerc su Ferrari
  • 21-24 APR – Gran Premio del Made in Italy e dell’Emilia Romagna – Imola (Italia) - Vincitore: Verstappen su Red Bull
  • 5-8 MAG – Gran Premio di Miami – Miami (Florida) - Vincitore: Verstappen su Red Bull
  • 19-22 MAG – Gran Premio di Spagna – Barcellona (Spagna) - Vincitore: Verstappen su Red Bull
  • 26-29 MAG – Gran Premio di Monaco - Monte Carlo (Monaco) - Vincitore: Perez su Red Bull
  • 09-12 GIU – Gran Premio dell’Azerbaigian – Baku (Azerbaigian) - Vincitore: Verstappen su Red Bull
  • 16-19 GIU – Gran Premio del Canada – Montréal (Canada) - Vincitore: Verstappen su Red Bull
  • 30-3 - GIU-LUG – Gran Premio di Gran Bretagna – Silverstone (Inghilterra) Vincitore: Sainz su Ferrari
  • 7-10 LUG – Gran Premio d’Austria – Spielberg (Austria) - Vincitore: Lecrerc su Ferrari
  • 21-24 LUG – Gran Premio di Francia - Le Castellet (Francia) - Vincitore: Verstappen su Red Bull
  • 28-31 LUG – Gran Premio d’Ungheria – Budapest (Ungheria) - Vincitore: Verstappen su Red Bull
  • 25-28 AGO – Gran Premio del Belgio - Spa-Francorchamps (Belgio) - Vincitore: Verstappen su Red Bull
  • 1-4 SET – Gran Premio d’Olanda – Zandvoort (Olanda) - Vincitore: Verstappen su Red Bull
  • 8-11 SET – Gran Premio d’Italia – Monza (Italia) - Vincitore: Verstappen su Red Bull
  • 22-25 SET – Gran Premio di Russia - Sochi, Russia - Annullato
  • 29-2 SET-OTT – Gran Premio di Singapore - Marina Bay Street Circuit (Singapore) - Vincitore: Perez su Red Bull
  • 6-9 OTT – Gran Premio del Giappone – Suzuka (Giappone) - Vincitore: Verstappen su Red Bull
  • 20-23 OTT – Gran Premio degli Stati Uniti – Austin (Texas) - Vincitore: Verstappen su Red Bull
  • 27-30 OTT – Gran Premio del Messico - Città del Messico (Messico) - Vincitore: Verstappen su Red Bull
  • 10-13 NOV – Gran Premio di San Paolo - San Paolo (Brasile) - Vincitore: Russel su Mercedes
  • 17-20 NOV – Gran Premio di Abu Dhabi - Isola di Yas (Abu Dhabi) - Vincitore: Verstappen su Red Bull

I piloti e le squadre che si sono contese il titolo mondiale F1 nel 2022

Se il regolamento e il calendario del Mondiale 2022 di Formula 1 si rivelano ricchi di novità, come vedremo tra poco, meno sorprese arrivano invece dall’elenco delle scuderie e dei rispettivi piloti presenti alla griglia di partenza. Le squadre, infatti, sono le stesse dello scorso anno, avendo tutte riconfermato la loro presenza. E anche sul fronte dei piloti che guidano le monoposto gli innesti e i cambi sono pochi. La novità più importante è senza dubbio il debutto del primo pilota cinese in Formula 1: Guanyu Zhou, che guiderà un’Alfa Romeo. Da registrare anche l’arrivo in Williams di Alexander Albon, che sostituisce George Russell, passato alla Mercedes. A sua volta, il pilota britannico ha sostituito Valtteri Bottas, approdato al volante dell’Alfa Romeo.

Di seguito tutti i team al completo.

Haas

  • Mick Schumacher - confermato
  • Nikita Mazepin - confermato

Red Bull

  • Max Verstappen - confermato
  • Sergio Perez - confermato

Aston Martin

  • Sebastian Vettel - confermato
  • Lance Stroll - confermato

McLaren

  • Daniel Ricciardo - confermato
  • Lando Norris - confermato

AlphaTauri

  • Pierre Gasly - confermato
  • Yuki Tsunoda - confermato

Williams

  • Nicholas Latifi - confermato
  • Alexander Albon – nuovo

Ferrari

  • Charles Leclerc - confermato
  • Carlos Sainz - confermato

Mercedes

  • Lewis Hamilton - confermato
  • George Russell - dalla Williams

Alpine

  • Fernando Alonso - confermato
  • Esteban Ocon - confermato

Alfa Romeo

  • Valtteri Bottas - dalla Mercedes
  • Guanyu Zhou – dal Campionato del Mondo di Formula 2

Scopri di più sul Gran Premio d’Italia 2022

Campionato F1 2022: cosa cambia nel regolamento

Anno dopo anno, il Campionato del Mondo di F1 si modifica e si migliora, alla continua ricerca di adrenalina ed emozioni da regalare a tutti gli appassionati di motorsport. Anche l’edizione 2022 si mantiene su questa scia, con l’introduzione di novità all’aerodinamica e al regolamento, alcune davvero rivoluzionarie.

La prima e forse più evidente è il ritorno dell’effetto suolo, cioè una modifica aerodinamica delle vetture finalizzata ad aumentare la rilevanza del fondo stradale durante la guida, favorendo duelli e testa a testa. Altro grande balzo in avanti è il cambio degli pneumatici, con la Pirelli che dirà addio alle gomme da 13’’ per lanciare quelle da 18’’. E le gomme saranno protagoniste anche di un altro cambiamento rispetto al recente passato. A differenza del 2021, infatti, cadrà l’obbligo per i primi 10 piloti in griglia di utilizzare in gara lo stesso treno di pneumatici delle qualifiche (Q2). Pertanto, al via le monoposto potranno essere equipaggiate con gomme scelte ad hoc. Infine, merita di essere sottolineata anche la novità riguardante il peso minimo delle auto, che sale a 795 kg, ben 43 in più della Formula 1 2021.


Autodromo Nazionale Monza al fianco del Comune di Monza nel progetto #ResponsabilmenteGiovani

L’iniziativa si pone l’obiettivo di sensibilizzare ed educare le giovani generazioni ai migliori comportamenti da perseguire per ridurre e contrastare i rischi dell’incidentalità stradale.

Monza, 17 novembre 2022 – Diffondere la cultura del muoversi in sicurezza attraverso la conoscenza e l’adozione di comportamenti corretti e stimolare una maggiore consapevolezza dei rischi del mezzo e della strada. Con questo obiettivo sono partiti oggi all’Autodromo Nazionale Monza i corsi di guida sicura per auto e monopattini, sviluppati in collaborazione con AC Milano, destinati a oltre 200 studenti, fra neopatentati e possessori di foglio rosa, delle scuole monzesi aderenti a #ResponsabilmenteGiovani.

L’iniziativa, ideata e presentata dal Comune di Monza, si è classificata al secondo posto nella graduatoria dei progetti selezionati dal Ministero dell’Interno per la promozione, il coordinamento e il monitoraggio sul territorio nazionale di attività di prevenzione, sperimentazione e contrasto al fenomeno degli incidenti stradali provocati da alcol e droga.

“Automobile Club Milano è sempre in prima fila, con gli esperti della propria struttura e delle proprie Commissioni di studio statutarie, nella formazione di tutti gli utenti della strada, al fine di creare e diffondere in loro un’attenta e crescente conoscenza delle caratteristiche della circolazione, dei mezzi utilizzati, delle abilità di guida necessarie, delle norme di comportamento, dei pericoli, dell’importanza di tutti gli aspetti e di tutte le regole che compongono il complesso quadro della sicurezza stradale. Il nostro impegno abbraccia tutte le fasce di età partendo dai più piccoli e dai ragazzi, protagonisti della mobilità del futuro che desideriamo realizzare quindi su solide fondamenta costruite da prevenzione e consapevolezza. Quella consapevolezza che è indispensabile ogni volta che effettuiamo uno spostamento in ogni momento della nostra giornata, a piedi o utilizzando qualunque mezzo”, sottolinea Geronimo La Russa, Presidente di Automobile Club Milano.

“Nessuno è padrone della strada, ogni giorno milioni di persone la percorrono come fosse una normale attività di routine che ci porta a sentirci un po’ tutti invincibili e perfettamente in grado di prestare attenzione a più attività contemporaneamente. Dimentichiamo la nostra responsabilità verso la collettività e ignoriamo di essere un potenziale pericolo sia per noi sia per chi ci sta intorno; cerchiamo allora di ricordare che oltre il 60% dei morti sulla strada è vittima innocente della distrazione altrui, che rappresenta la principale causa di incidenti stradali. Quando siamo sulla strada – conduttori, pedoni, ciclisti o utilizzatori di monopattini - non dobbiamo mai sentirci iper-protetti dalle norme stradali (frequentemente interpretate in modo troppo elastico ed estensivo a nostro favore) ma pensare che per distrazione o guida in stato di ebbrezza o sotto l’influsso di sostanze stupefacenti, o per un improvviso malore, o per la materiale impossibilità di avvedersi del pericolo improvviso, chi sopraggiunge si possa trovare nella condizione di non riuscire a evitare l’incidente. Dobbiamo quindi far in modo che cresca sempre di più in tutti gli utenti della strada la percezione del pericolo, attraverso mirate campagne di sensibilizzazione all’educazione stradale”, afferma Giuseppe Redaelli, Presidente Autodromo Nazionale Monza.

“Sensibilizzare le generazioni che si approcciano alla guida automobilistica ad avere rispetto verso il proprio mezzo e verso tutti gli 'attori' della strada, pedoni compresi, è il primo passo per rafforzare la percezione dei rischi derivanti da comportamenti incauti, come la distrazione al volante, la sottovalutazione della strada e soprattutto l’alta velocità. Anche nel Tempio della Velocità, l’ACI, che tutela la sicurezza stradale tra i suoi fini statutari, vuole dimostrare che si può insegnare ai più giovani come acquisire la corretta valutazione della strada e dei suoi pericoli in relazione al percorso stradale, l’importanza di rispettare sempre il codice della strada, fatto di regole semplici ma che possono salvare la vita propria e degli altri”, afferma Alessandra Zinno, Direttore Generale Autodromo Nazionale Monza.

Presenti alla prima giornata di corsi anche la Polizia Stradale di Monza e Brianza e la Polizia Locale di Monza, che si occupano dei controlli su strada, in particolare nelle fasce orarie più sensibili rispetto al fenomeno della guida in stato di ebbrezza o sotto l’effetto di sostanze stupefacenti.

A partire dalle prime fasi del progetto le Forze di Polizia hanno sensibilmente accresciuto il numero di controlli al fine di prevenire gli incidenti. Da aprile sono stati 586 i conducenti controllati, di cui 78 neopatentati. Sono stati effettuati 409 pre-test alcolemici e 18 drugtest - “Investire sulla prevenzione e sulla formazione dei più giovani è una leva imprescindibile sul fronte educativo e su quello della sicurezza – spiega il Sindaco Paolo Pilotto - Occasioni come queste, dunque, si rivelano preziose per imparare in modo sereno e per individuare esempi positivi da seguire”.

Alla conferenza stampa hanno preso parte anche l’Assessore ai Giovani Andreina Fumagalli e l’Assessore alla Sicurezza Ambrogio Moccia.

Insieme a Croce Rossa Italiana, Carrobiolo 2000 Cooperativa Sociale, Promozione Umana Onlus e Itineraria Teatro, Autodromo Nazionale Monza è fra i soggetti attuatori del progetto e nello specifico realizzerà, in 6 giornate diverse, corsi di guida sicura in auto e in monopattino a circa 200 ragazzi con il coinvolgimento di esperti del settore e la supervisione di un talent amato e riconosciuto dalle giovani generazioni appassionate di motorsport, ovvero il pilota automobilistico e conduttore televisivo Davide Valsecchi.

I corsi sono pensati come veri e propri training, in aula e sul campo, per permettere agli allievi di imparare come controllare il mezzo in diverse condizioni: pericoli improvvisi, frenate, ostacoli, curve bagnate e asfalti scivolosi. Inoltre si affronteranno vari tipi di curve stradali per favorire l’addestramento e la valutazione della corretta velocità in avvicinamento di curva e l’intensità della frenata.

I corsi di guida sicura per auto sono organizzati da Master Driving, realtà fondata e diretta da Maurizio Verini, campione italiano ed europeo Rally e campione del mondo Marche (FIAT), che da oltre 15 anni si occupa di sicurezza stradale e in particolare di corsi teorici e pratici di guida automobilistica a tutti i livelli.

I corsi di guida sicura per monopattini, mezzo che sta prendendo sempre più piede nelle abitudini di spostamento soprattutto dei più giovani, sono invece tenuti con il supporto di Dott, che mette a disposizione per l’intera durata del progetto fino a 25 monopattini e un istruttore qualificato. Dott è leader di mercato per il settore dello sharing di monopattini ed ebikes e da sempre investe in formazione e sicurezza. Dott è attiva in Italia dal 2019 e a Milano e Monza dal 2020 con i propri servizi di noleggio.


Crugnola-Carmellino dominano lo Special Rally Circuit nel Tempio della Velocità

Il due volte campione italiano rally Andrea Crugnola, navigato da Marina Carmellino, si aggiudica tre delle quattro PS disputate e vince di oltre 20 secondi su Tosini-Peroglio. Zanazio-Brusa terminano terzi sull’unica WRC Plus in gara.

Andrea Crugnola è il trionfatore della sesta edizione dello Special Rally Circuit organizzato da Vedovati Corse. L’esperto driver varesino, campione italiano rally nel 2020 e nel 2022 e vincitore del Monza Rally Show nel 2019, ha fatto valere la sua esperienza nella specialità surclassando tutti i 99 avversari che hanno cercato, senza successo, di contendergli il gradino più alto del podio.

Erano infatti 100, dopo che due vetture sono state costrette al ritiro per problemi tecnici al termine dello shakedown del sabato, i piloti al via del "Monzino", che hanno dato vita a quattro combattute Prove Speciali per un totale di 81,4 Km percorsi, davanti a un pubblico festante disposto sulle terrazze e le tribune del Tempio della Velocità.

Crugnola, navigato dalla compagna Marina Carmellino, si presentava a Monza alla guida di una Citroën C3 R5 di Movisport, ed è stato in grado di battere anche l’unica WRC Plus in gara, la Ford Fiesta condotta da Guido Zanazio e Cesare Brusa, che si sono alternati nei ruoli di driver e di navigatore tra le varie prove e che hanno chiuso il weekend da terzi assoluti, dopo essere stati al secondo posto fino allo start della quarta prova.

Crugnola-Carmellino, che hanno conquistato il successo con oltre 20 secondi di margine sui primi inseguitori, sono stati bravi a partire subito forte, aggiudicandosi entrambe le PS del mattino, la Vedovati 1 e la Special Vedovati 2, e mettendo tra sé e i due driver della WRC Plus un margine importante, amministrato fino alla fine. A fare la differenza è stata la seconda prova di giornata – dopo un primo scratch molto equilibrato e concluso in favore dei vincitori di un solo decimo – con Crugnola e Carmellino che hanno preceduto di ben 16.9 secondi il duo rivale.

Zanazio-Brusa hanno provato a rimontare, accaparrandosi la terza Special Stage, ma sono incappati in una brutta quarta manche, tanto da non riuscire nemmeno a confermare la seconda piazza, scippata nel finale per appena due decimi da Luca Tosini e Roberto Peroglio, terzi nel 2021, su una Skoda Fabia R5 di Historika. Meno fortunato invece il mattatore dello scorso anno Marco Butti che, dopo un inizio confortante, ha danneggiato la vettura perdendo alcune posizioni e chiudendo sesto con la sua Hyundai I20 (Dimensione Corse).

Lo Special Rally Circuit ha chiuso la stagione sportiva del Tempio della Velocità. Un’annata che ha visto l’Autodromo diventare per due settimane consecutive, nel mese di luglio, la casa dell’endurance, ospitando sia la European Le Mans Series che il World Endurance Championship, prima di far registrare un record di presenze durante il Formula 1 Pirelli Gran Premio d’Italia 2022, con la marea rossa che ha infiammato gli spalti del Circuito brianzolo per tre giorni.


Capodanno 2023 a Monza e dintorni, gli eventi in programma

Hai deciso di festeggiare il Capodanno 2023 a Monza e Brianza? Ottima idea! La città e il suo territorio hanno molto da offrire per il veglione di saluto all’anno nuovo. Dai cenoni nei ristoranti agli eventi di piazza, dalle feste in location esclusive a spensierate passeggiate in centro storico: ad ognuno il suo Capodanno.

Capodanno a Monza, cosa fare e come festeggiare

Durante le festività natalizie, Monza si presenta ai cittadini e ai turisti al massimo del proprio splendore. Eleganti luminarie vivacizzano tutto il centro storico e regalano una luce speciale ai suoi monumenti più importanti. Scegliere di trascorrere il Capodanno 2023 nel capoluogo brianzolo, quindi, significa regalarsi la possibilità di visitarlo in tutta la sua bellezza, dal Duomo, con il suo Museo e il suo Tesoro, al Palazzo dell’Arengario, dalla Villa Reale allo straordinario Parco che la circonda, che ospita anche il celebre Autodromo. Inoltre, in città non mancano i luoghi in cui trascorrere il veglione del 31 dicembre, in attesa di salutare l’arrivo del nuovo anno. Gli amanti del ballo potranno optare per una serata in discoteca mentre i buongustai potranno farsi conquistare dalle specialità enogastronomiche locali servite nei cenoni dei migliori ristoranti di Monza. C’è posto anche per i più sofisticati, quelli che non possono rinunciare ad una serata di Capodanno trascorsa in una location originale e raffinata. Ultima opzione (ma non meno divertente): il Capodanno 2023 all’aperto, a base di musica e fuochi di artificio, solitamente ospitato in piazza Garibaldi.

Scopri cosa fare e cosa vedere a Monza

Capodanno vicino Monza

Non è solo Monza, però, a spalancare le braccia ai turisti durante il Capodanno, ma l’intera Brianza (e anche la Lombardia nel suo complesso). Tutta l’area, infatti, è ricca di bellezze ed attrazioni e, in occasione delle feste di Natale, si popola di eventi e appuntamenti imperdibili: poste di ghiaccio, villaggi di Babbo Natale, spettacoli in piazza e molto altro. Nella vicinissima Milano, ad esempio, andrà in scena l’ormai irrinunciabile Capodanno di piazza Duomo, totalmente gratuito. Gli altri comuni della regione, però, non sono da meno. Di seguito, l’elenco in aggiornamento degli appuntamenti più significativi in programma per Capodanno 2023 in Brianza:

Cosa fare e cosa vedere in Brianza

 

I contenuti originali di questo articolo sono prodotti da un service esterno senza alcun coinvolgimento dell'ufficio stampa dell'Autodromo Nazionale Monza.


natale a monza

Natale a Monza, tutti gli appuntamenti e le iniziative delle festività 2022

Durante le feste di Natale, Monza si accende di numerosi eventi e iniziative. Per chi arriva in città come turista, quindi, sono moltissime le possibili cose da fare, tra mercatini, villaggi di Natale, passeggiate nel centro storico illuminato a festa e visite ai monumenti principali. Ecco qualche consiglio.  

Il periodo natalizio è in arrivo, impossibile fare finta di nulla. Le strade di tutte le più importanti città italiane cominciano a colorarsi di addobbi e luci a tema e i negozi iniziano ad esporre allestimenti a base di neve, elfi e pupazzi di Babbo Natale. Mancano ancora diverse settimane, ma tutto è pronto per celebrare le festività natalizie. È tempo, quindi, anche di programmare eventuali viaggi, resi più semplici dalle ferie e dalla chiusura delle scuole. E quale occasione migliore del Natale per riscoprire le bellezze made in Italy? Non a caso, anche Monza e la Brianza, durante i giorni che vanno da Natale all’Epifania, si riempiono di turisti. Ecco perché può essere utile un breve e aggiornato vademecum che segnali gli eventi natalizi più importanti tra quelli in programma in città. Una guida che risponda alla fatidica domanda: cosa si può fare a Natale a Monza?

Scopri cosa fare e cosa vedere a Monza (a prescindere dal Natale)

I mercatini di Natale a Monza

La prima risposta richiama alla mente un grande classico: i mercatini di Natale, un appuntamento tradizionale irrinunciabile. E Monza non fa eccezione. Dalla fine di novembre fino all’epifania, sono numerose le occasioni che la città brianzola offre ai suoi abitanti e ai turisti per passeggiare tra banchetti di artigianato e prodotti enogastronomici. La prima iniziativa in calendario è Christmas Experience, un esclusivo mercatino natalizio ospitato all’interno della Villa Reale di Monza, un luogo dal fascino unico. La manifestazione è in programma per il 26 e il 27 novembre, dalle ore 10 alle 19.

Scopri le idee regalo natalizie da uomo firmate Autodromo Nazionale Monza

Festività natalizie, un’occasione per scoprire Monza e la Brianza

Per godersi Monza a Natale, però, non è necessario tuffarsi nel colorato caos degli eventi organizzati. Più semplicemente, ci si può lasciare conquistare dalla città e dalle sue bellezze, approfittando delle vacanze per visitarla. Decorato dalle luminarie natalizie, il centro storico di Monza e i suoi monumenti simbolo acquistano un fascino ancora maggiore. Il Natale, quindi, può diventare semplicemente una buona scusa per visitare bellezze come:

Gli altri eventi di Natale a Monza e dintorni

Per chiudere, ecco un elenco (in aggiornamento) delle iniziative natalizie a Monza e dintorni, adatte a adulti e bambini:

  • Il Villaggio di Babbo Natale nell’asinoteca di Bellusco: un vero e proprio villaggio natalizio, allestito dal 27 novembre all’8 gennaio all’interno di una fattoria, popolato da elfi e altre creature magiche e animato da laboratori per bambini;
  • Il Villaggio di Natale di Cavenago: un luogo magico, in funzione dal 26 novembre al 18 dicembre, con pista per pattinare sul ghiaccio, mercatini artigianali, spettacoli e tante gustose golosità, dolci e salate;
  • i Track Days dell’Autodromo Nazionale Monza: il 20 e 27 novembre il Tempio della Velocità accoglie chi vuole provare l’ebbrezza di un giro in pista a bordo di una vera auto da corsa; due giornate di Track Days con alcune sorprese speciali (scopri di più qui).

 

I contenuti originali di questo articolo sono prodotti da un service esterno senza alcun coinvolgimento dell'ufficio stampa dell'Autodromo Nazionale Monza.


La sesta edizione dello Special Rally Circuit nel Tempio della Velocità

La gara rallistica organizzata da Vedovati Corse conta oltre 100 iscritti allo start, con lo shakedown previsto per sabato alle 13. L’evento chiude la stagione sportiva del Circuito brianzolo.

Le vetture dello Special Rally Circuit tornano a dare spettacolo nel Tempio della Velocità. Il ricorrente appuntamento rallistico con la gara organizzata da Vedovati Corse chiude la stagione sportiva dell’Autodromo Nazionale Monza sabato 12 e domenica 13 novembre, e porta nel Circuito brianzolo un parterre di iscritti di prestigio, con oltre un centinaio di piloti al via della corsa.

Per la precisione, sono 102 le auto allo start, che cercheranno di scalzare dal gradino più alto del podio Marco Butti, vincitore nel 2021 con la sua VW polo R5 a soli 16 anni e presente ai nastri di partenza anche quest’anno in classe Rally2 con Hyundai. Nell’elenco iscritti 2022, spiccano la Ford WRC Plus condotta da Guido Zanazio insieme al navigatore Cesare Brusa, e le tre WRC di Fabrizio Fontana, Luigi Fontana e Alberto Sassi. Nel parterre anche 6 Under 25 e 5 Under 18.

La prima delle due giornate sarà dedicata, come di consueto, alle verifiche tecniche e sportive a partire dalle 9:30, mentre dalle 13 ci sarà spazio per lo shakedown. In aggiunta, tra le 12:25 e le 12:55 si terrà una sessione di Free Practice aperta a tutti i team iscritti e anche agli sponsor.

Le gare si svolgeranno invece tutte la domenica, giornata decisiva per decretare il trionfatore della sesta edizione dello Special Rally Circuit. Il programma prevede quattro Prove Speciali, di cui due denominate “Vedovati” di 23,4 Km, rispettivamente alle 8:38 e alle 13:37, e due, più brevi, chiamate “Special Vedovati”, di 17,3 Km, alle 11:11 e alle 16:10. Le quattro PS andranno dunque a costituire un chilometraggio di 81,4 Km tra mattina e pomeriggio e un percorso complessivo per piloti e navigatori di 83,6 Km.

Gli spettatori potranno accedere in Circuito sia sabato che domenica per seguire l’evento dal vivo. L’ingresso sarà gratuito, con il pagamento del parcheggio nella sola giornata di domenica e con un tariffario di 15 euro per ciascuna auto e di 5 euro per ogni moto. Il ticket del posteggio dovrà essere acquistato direttamente il giorno della manifestazione agli ingressi di Viale di Vedano e di Santa Maria delle Selve.


attività di team building

Attività di team building aziendale, 3 idee vincenti per fare gruppo

Le attività di team building aziendale sono già da tempo ampiamente diffuse tra le imprese di ogni settore. Attraverso gli eventi di team building, infatti, è possibile lavorare sull’affiatamento e sulla motivazione dei dipendenti, valorizzando le cosiddette risorse umane dell’azienda. L’importante, però, è trovare l’idea giusta, quella che riesce a tenere insieme divertimento ed efficacia. Ecco 3 spunti per team building aziendali di sicuro successo.

Chi lavora nell’ambito delle risorse umane lo sa bene: creare un clima positivo tra i dipendenti dell’azienda è fondamentale per consentirgli di lavorare al meglio e di essere produttivi. Infatti, un lavoratore motivato e che si sente parte di un progetto che lo valorizza è naturalmente portato ad impegnarsi di più, a contribuire con idee ed energie al buon andamento dell’azienda, a collaborare con i colleghi in modo proficuo. Un vantaggio per tutti: per l’azienda, che vedrà crescere la propria produttività, e per il lavoratore, che non vivrà il tempo passato in fabbrica o in ufficio con frustrazione. Ma come si ottengono questi positivi risultati? Le modalità ovviamente sono molteplici. Un ruolo importante, però, lo svolgono le cosiddette attività di team building aziendale, cioè delle iniziative finalizzate proprio a cementare i dipendenti, a motivarli e ad aiutarli a fare gruppo. Come molte delle innovazioni in campo imprenditoriale e di gestione delle risorse umane, gli eventi di team building aziendale sono nati negli Stati Uniti ma si sono presto diffusi in tutto il mondo. In Italia, già da molti anni, i reparti HR delle aziende più grandi ed innovative realizzano periodiche attività di team building rivolte a tutti i dipendenti o a specifici comparti. Sempre più spesso, negli uffici del personale, ci sono professionisti che si dedicano appositamente all’organizzazione di queste iniziative e sono alla ricerca di idee e spunti sempre nuovi per il team building. Di possibilità, ovviamente, ce ne sono tante. Almeno 3, però, hanno una marcia in più e meritano di essere provate almeno una volta.

Escape room, vince solo chi gioca di squadra

La prima idea per un team building aziendale vincente è l’escape room, un gioco di gruppo ormai molto popolare e diffuso in tutte le principali città italiane. Tecnicamente, si tratta di stanze (o forse sarebbe meglio parlare di labirinti) da cui è possibile uscire solo risolvendo degli enigmi a catena. Di escape room ce ne sono di tantissime tipologie diverse. A cambiare è soprattutto l’ambientazione: dall’horror alla fantascienza, non c’è suggestione che non sia stata esplorata dagli ideatori di queste stanze-gioco. Ciò che non cambia è l’ingrediente fondamentale che serve per superare la prova: l’affiatamento del gruppo. Da una escape room si può uscire solo insieme, se si fa squadra. Ed è proprio questo il motivo che rende questo format particolarmente adatto alle iniziative di team building aziendale.

Parco avventura, per fare gruppo all’aria aperta

Altra attività molto amata dai responsabili delle risorse umane è il percorso all’interno di un parco avventura. E anche in questo caso, la varietà dell’offerta genera l’imbarazzo della scelta. In giro per l’Italia, infatti, ci sono moltissimi parchi attrezzati che offrono la possibilità di cimentarsi in percorsi avventurosi, tra ponti sospesi, lanci con le liane e pareti di corda da scalare. Tutte prove che permettono di saggiare la propria intraprendenza e che, se vissute in gruppo, sono anche un valido test di affiatamento ed empatia. Con un’aggiunta non da poco: svolgere attività di team building outdoor, immersi nella natura, contribuisce al benessere psicofisico dei partecipanti.

Giro di pista nel Tempio della Velocità, l’adrenalina che fa crescere

Escape room e parco avventura, però, sono attività di team building ormai piuttosto diffuse, quasi troppo utilizzate. A molte aziende, invece, piace la novità, l’idea che spiazza, che rappresenta qualcosa di unico da far vivere ai propri dipendenti. Ed ecco, allora, che viene in soccorso l’Autodromo Nazionale Monza con una delle sue driving experience più richieste: gli “Hot Laps”, organizzati da Puresport. Si tratta di un’esperienza davvero irripetibile: sfrecciare su una delle piste più famose del mondo a bordo di vere auto da competizione, Gran Turismo o monoposto di Formula 1. Il tutto, affiancati da piloti professionisti. Un’attività di team building di questo tipo garantisce emozioni indescrivibili e un pieno di adrenalina. Impossibile non rimanere incantati dall’esclusività della location e dalle vibrazioni di un luogo magico.

Scopri di più sugli Hot Lap


I titoli dei campionati ATCC e Legends Cars Italia assegnati all’Autodromo Nazionale Monza

Terminata una due giorni di continue bagarre in pista davanti a una buona cornice di pubblico. Nell’appuntamento finale coi Formula X Racing Weekend stagionali, Denis Babuin ha completato la sua rincorsa in classifica trionfando in ATCC, mentre tra le Legends il campione 2022 è Simone Borghi.

Si è concluso un fine settimana di grande azione in pista all’Autodromo Nazionale Monza. Quasi 300 piloti si sono battuti in 12 differenti categorie nell’ultimo Formula X Racing Weekend stagionale di fronte a una bella cornice di spettatori, dando vita a 18 gare nel giro di poche ore e a duelli decisivi per l’assegnazione dei titoli, con i campionati della ATCC e della Legends Cars Italia che sono stati assegnati proprio nel Tempio della Velocità.

Denis Babuin (Bolza Corse) ha completato la rimonta in classifica sul duo composto da Giuseppe Bodega e Fulvio Ferri in ATCC, che arrivava da leader nel campionato per vetture a ruote coperte ma che non si è presentato alla tappa brianzola. Babuin, in ritardo di 13 punti prima di Monza, non ha avuto vita facile per una penalità di 25 secondi in gara-1 che lo ha relegato fuori dalla zona punti. Il successo è andato quindi a Silvano Bolzoni, compagno di squadra di Babuin, davanti a Matteo Scapozza e a Pasquale Notarnicola (Autostar Motorsport). Babuin si è rifatto nella seconda competizione, conquistando il campionato grazie al terzo posto ottenuto. Il pilota bergamasco si è posizionato dietro ad Andrea Marchesini, secondo, e a Notarnicola, questa volta primo classificato.

Anche la Legends Cars Italia ha decretato a Monza il vincitore 2022. Al termine dei due appuntamenti brianzoli da 18 minuti, Simone Borghi si è laureato campione assoluto della serie. Il pilota del team Legend Cars Italia si è anche tolto la soddisfazione di vincere gara-2 la domenica pomeriggio dopo un entusiasmante duello con Gabriele Torelli (8KS Warner Experience), secondo alla bandiera a scacchi. Terzo ha finito invece Alessandro Bollini Frigerio (Legend Cars Italia). Gli stessi tre driver hanno composto il podio di gara-1, con Torelli vincitore su Bollini Frigerio e Borghi.

Nelle due competizioni disputate dalla FX Pro Series, Tommaso Lovati (Lema Racing) è stato il più bravo in una gara-1 conclusa sul filo di lana con tre driver in pochi decimi allo sventolamento della bandiera a scacchi. Dietro a Lovati si sono piazzati Simone Saglio (Corbetta Racing) e Giovanni Maschio. Maschio ha invece dominato la seconda corsa, precedendo di oltre 12 secondi Saglio e Andrea Raiconi (Mondiale Racing).

Il fine settimana con la Formula X ha offerto gare combattute fino all’ultimo metro nella griglia combinata tra FX3 e Trofeo Predator’s. Gara-1 la domenica mattina si è decisa per soli 18 millesimi, con Matteo Manzo (Scuderia Cirelli) che ha avuto la meglio su Davide Critelli (D-Team Racing). Ha terminato invece terzo Matteo Zaniboni (Sportauto Zaniboni). Nella corsa pomeridiana a prevalere su tutti i rivali è stato Marco Luzzi (Harp Racing by LCM), che si è aggiudicato la piazza più prestigiosa delle tre davanti a Zaniboni e ad Andrea Giagnorio (CDM-RS).

Sandro De Virgilis (Alpha Team Racing) si è aggiudicato il primo dei due appuntamenti della FX2, che questo fine settimana condivideva la griglia con le F.3 e le Abarth della Formula Classic. Il podio assoliuto è stato appannaggio di sole FX2, con Stefano Pezzoni (Ruote Scoperte Motorsport) secondo e Valentino Carofino (Valentino Racing Team) che ha terminato terzo. Solidi piazzamenti sul podio anche in gara-2 per De Virgilis, secondo, e Pezzoni, terzo. La vittoria è andata però ad Andrea Maschi, compagno di scuderia di Pezzoni.

Formula Class Junior e FX600 si sono anch’esse spartite per due volte lo schieramento nel Tempio della Velocità. Nella prima corsa Antonio Vessicchio ha preceduto Marco Visconti (Stilo Corse) e Massimiliano Vichi (Polekart). Vichi ha vinto invece gara-2 finendo davanti a Vessicchio e a Mario Pellegrino.

Tra le Caterham della Super Seven, Diogo Tavares (CRM Motorsport) è stato il mattatore di gara-1 davanti a Nuno Afonso (Atomic-Mageltech) e a Gonçalo Lobo Vale (BCM Sports), mentre in gara-2 Lobo Vale e Tavares hanno confermato un piazzamento a podio, rispettivamente secondo e terzo, ma non sono riusciti a battere José Carlos Pires (Speedy Motorsport), leader al traguardo.

Nel primo appuntamento della Twingo Cup, disputato pressoché in notturna il sabato, ha vinto Mihajilo Mladenovic (ASK Mixa Racing Team), che si è messo alle spalle nell’ordine Rok Cerar (Lema Racing) e Miha Fabijan (ASD Novo Mesto). Nella seconda corsa, posizioni invertite sui primi due gradini del podio, con Cerar davanti a Mladenovic e Fabijan nuovamente terzo.

La Speed Euroseries ha corso due volte sul centenario tracciato brianzolo: nella gara inaugurale il successo è andato a Danny Molinaro (Avelon Formula) che ha preceduto Mikael Jansson (Markmiljo Racing) e l’italiano Pietro Ferri (Luxury Car Racing). Nella seconda corsa, disputata nel pomeriggio, Ivan Bellarosa (Avelon Formula) si è imposto su Filippo Lazzaroni (Team Lazzaroni) e Steve Brooks (Luxury Car Racing).

All’Autodromo Nazionale Monza si torna in pista già tra due settimane con lo Special Rally Circuit by Vedovati Corse, giunto alla sua sesta edizione. Il tradizionale appuntamento rallistico ospitato dal Tempio della Velocità esalterà il pubblico brianzolo sabato 12 e domenica 13 novembre, con i piloti pronti a sfidarsi lungo percorsi costruiti appositamente per aumentare lo spettacolo dell'evento. Ulteriori informazioni sono disponibili sul sito monzanet.it(f.m)