ACI avvia la fase 2 della vendita dei biglietti per i GP di Formula 1 di Monza e Imola

Lunedì 30 gennaio, l’Automobile Club d’Italia avvierà la seconda fase di vendita dei biglietti per le due tappe italiane di Formula 1 della stagione 2023: Gran Premio del Made in Italy e dell'Emilia Romagna - sesto round della serie iridata, giunto alla 4^ edizione, in programma dal 19 al 21 maggio presso l’Autodromo Internazionale Enzo e Dino Ferrari di Imola - e Gran Premio d’Italia, giunto alla 94^ edizione, che si svolgerà dall’1 al 3 settembre all’Autodromo Nazionale Monza, come quindicesimo round.

Dopo la prevendita natalizia – che, in pochi giorni, ha fatto registrare numeri record: 27mila biglietti venduti per i due eventi – l’ACI rende ora disponibile un nuovo stock di 150mila biglietti suddivisi nei tre giorni dell’evento: 60 mila per il GP d’Italia a Monza, 90 mila per il GP del Made in Italy e dell'Emilia Romagna ad Imola.

I biglietti potranno essere acquistati sui siti web www.monzanet.it e www.autodromoimola.it, nonché sul sito web www.TicketOne.it.

Parallelamente e fino ad esaurimento, proseguirà la vendita dei biglietti riservati ai Soci ACI.

 


I titoli dei campionati ATCC e Legends Cars Italia assegnati all’Autodromo Nazionale Monza

Terminata una due giorni di continue bagarre in pista davanti a una buona cornice di pubblico. Nell’appuntamento finale coi Formula X Racing Weekend stagionali, Denis Babuin ha completato la sua rincorsa in classifica trionfando in ATCC, mentre tra le Legends il campione 2022 è Simone Borghi.

Si è concluso un fine settimana di grande azione in pista all’Autodromo Nazionale Monza. Quasi 300 piloti si sono battuti in 12 differenti categorie nell’ultimo Formula X Racing Weekend stagionale di fronte a una bella cornice di spettatori, dando vita a 18 gare nel giro di poche ore e a duelli decisivi per l’assegnazione dei titoli, con i campionati della ATCC e della Legends Cars Italia che sono stati assegnati proprio nel Tempio della Velocità.

Denis Babuin (Bolza Corse) ha completato la rimonta in classifica sul duo composto da Giuseppe Bodega e Fulvio Ferri in ATCC, che arrivava da leader nel campionato per vetture a ruote coperte ma che non si è presentato alla tappa brianzola. Babuin, in ritardo di 13 punti prima di Monza, non ha avuto vita facile per una penalità di 25 secondi in gara-1 che lo ha relegato fuori dalla zona punti. Il successo è andato quindi a Silvano Bolzoni, compagno di squadra di Babuin, davanti a Matteo Scapozza e a Pasquale Notarnicola (Autostar Motorsport). Babuin si è rifatto nella seconda competizione, conquistando il campionato grazie al terzo posto ottenuto. Il pilota bergamasco si è posizionato dietro ad Andrea Marchesini, secondo, e a Notarnicola, questa volta primo classificato.

Anche la Legends Cars Italia ha decretato a Monza il vincitore 2022. Al termine dei due appuntamenti brianzoli da 18 minuti, Simone Borghi si è laureato campione assoluto della serie. Il pilota del team Legend Cars Italia si è anche tolto la soddisfazione di vincere gara-2 la domenica pomeriggio dopo un entusiasmante duello con Gabriele Torelli (8KS Warner Experience), secondo alla bandiera a scacchi. Terzo ha finito invece Alessandro Bollini Frigerio (Legend Cars Italia). Gli stessi tre driver hanno composto il podio di gara-1, con Torelli vincitore su Bollini Frigerio e Borghi.

Nelle due competizioni disputate dalla FX Pro Series, Tommaso Lovati (Lema Racing) è stato il più bravo in una gara-1 conclusa sul filo di lana con tre driver in pochi decimi allo sventolamento della bandiera a scacchi. Dietro a Lovati si sono piazzati Simone Saglio (Corbetta Racing) e Giovanni Maschio. Maschio ha invece dominato la seconda corsa, precedendo di oltre 12 secondi Saglio e Andrea Raiconi (Mondiale Racing).

Il fine settimana con la Formula X ha offerto gare combattute fino all’ultimo metro nella griglia combinata tra FX3 e Trofeo Predator’s. Gara-1 la domenica mattina si è decisa per soli 18 millesimi, con Matteo Manzo (Scuderia Cirelli) che ha avuto la meglio su Davide Critelli (D-Team Racing). Ha terminato invece terzo Matteo Zaniboni (Sportauto Zaniboni). Nella corsa pomeridiana a prevalere su tutti i rivali è stato Marco Luzzi (Harp Racing by LCM), che si è aggiudicato la piazza più prestigiosa delle tre davanti a Zaniboni e ad Andrea Giagnorio (CDM-RS).

Sandro De Virgilis (Alpha Team Racing) si è aggiudicato il primo dei due appuntamenti della FX2, che questo fine settimana condivideva la griglia con le F.3 e le Abarth della Formula Classic. Il podio assoliuto è stato appannaggio di sole FX2, con Stefano Pezzoni (Ruote Scoperte Motorsport) secondo e Valentino Carofino (Valentino Racing Team) che ha terminato terzo. Solidi piazzamenti sul podio anche in gara-2 per De Virgilis, secondo, e Pezzoni, terzo. La vittoria è andata però ad Andrea Maschi, compagno di scuderia di Pezzoni.

Formula Class Junior e FX600 si sono anch’esse spartite per due volte lo schieramento nel Tempio della Velocità. Nella prima corsa Antonio Vessicchio ha preceduto Marco Visconti (Stilo Corse) e Massimiliano Vichi (Polekart). Vichi ha vinto invece gara-2 finendo davanti a Vessicchio e a Mario Pellegrino.

Tra le Caterham della Super Seven, Diogo Tavares (CRM Motorsport) è stato il mattatore di gara-1 davanti a Nuno Afonso (Atomic-Mageltech) e a Gonçalo Lobo Vale (BCM Sports), mentre in gara-2 Lobo Vale e Tavares hanno confermato un piazzamento a podio, rispettivamente secondo e terzo, ma non sono riusciti a battere José Carlos Pires (Speedy Motorsport), leader al traguardo.

Nel primo appuntamento della Twingo Cup, disputato pressoché in notturna il sabato, ha vinto Mihajilo Mladenovic (ASK Mixa Racing Team), che si è messo alle spalle nell’ordine Rok Cerar (Lema Racing) e Miha Fabijan (ASD Novo Mesto). Nella seconda corsa, posizioni invertite sui primi due gradini del podio, con Cerar davanti a Mladenovic e Fabijan nuovamente terzo.

La Speed Euroseries ha corso due volte sul centenario tracciato brianzolo: nella gara inaugurale il successo è andato a Danny Molinaro (Avelon Formula) che ha preceduto Mikael Jansson (Markmiljo Racing) e l’italiano Pietro Ferri (Luxury Car Racing). Nella seconda corsa, disputata nel pomeriggio, Ivan Bellarosa (Avelon Formula) si è imposto su Filippo Lazzaroni (Team Lazzaroni) e Steve Brooks (Luxury Car Racing).

All’Autodromo Nazionale Monza si torna in pista già tra due settimane con lo Special Rally Circuit by Vedovati Corse, giunto alla sua sesta edizione. Il tradizionale appuntamento rallistico ospitato dal Tempio della Velocità esalterà il pubblico brianzolo sabato 12 e domenica 13 novembre, con i piloti pronti a sfidarsi lungo percorsi costruiti appositamente per aumentare lo spettacolo dell'evento. Ulteriori informazioni sono disponibili sul sito monzanet.it(f.m)


Il Tempio della Velocità celebra il suo Centenario con una iconica poster collection

Autodromo Nazionale Monza presenta un’edizione limitata di 100 pezzi per ripercorrere i primi 100 anni di vita e raccontare per immagini momenti indimenticabili che appartengono alla storia dell’automobilismo e fanno parte della memoria e dell’identità del nostro Paese. In vendita 11 poster significativi del Gran Premio d'Italia dal 1922 ad oggi rieditati da Automobilist

Per il suo Centenario l’Autodromo Nazionale Monza ha deciso di realizzare un’opera artistica unica, in edizione limitata, dedicata a tutti gli appassionati di automobilismo e a quanti, almeno una volta, hanno calcato l’ingresso del Tempio della Velocità per assistere a un evento unico e riconosciuto in tutto il mondo come il Gran Premio d’Italia.

Si tratta di una speciale collezione che comprende 11 poster, ovvero uno per ogni decennio di attività più uno commemorativo nell’anno del Centenario. Un percorso nella storia delle edizioni del Gran Premio d’Italia nonché un vero e proprio manifesto anche sull’evoluzione dell’automobile da corsa. I poster, infatti, si ispirano alle locandine ufficiali di Gran Premi rimasti negli annali a cominciare dal 1922, anno di nascita dell’Autodromo Nazionale Monza e passando, per fare qualche esempio, dall’edizione del 1949 vinta da Alberto Ascari a quella del 1976 che vide trionfare l’indimenticabile Ronnie Peterson, per arrivare agli anni più recenti come il 2003 in cui vinse Michael Schumacher e il 2019 con il tripudio di Charles Leclerc.

La limited edition è stata ideata e rieditata dal collettivo artistico internazionale Automobilist, la cui mission è quella di dare nuova energia attraverso l’arte e la tecnologia a storie dell’automobilismo in collaborazione con le più rinomate case del settore nonché con le Federazioni e gli attori più importanti del panorama sportivo e non. Fra le collaborazioni più importanti si segnalano F1, WRC, FIA, 24 Heures of Le Mans, Oracle Red Bull Racing, Porsche e i team di Formula 1 di McLaren e Mercedes.

La special collection sarà prodotta in soli 100 pezzi e sarà acquistabile sullo shop del sito ufficiale del Circuito monzanet.it al prezzo di 799 euro.

Parallelamente saranno anche disponibili ulteriori 100 pezzi per ognuno degli 11 poster che potranno essere acquistati al di fuori della collezione al prezzo di 69 euro, ad esclusione dei poster del 1922 e 2022 al prezzo di 129 euro.

Questa iniziativa è un ulteriore tassello all’interno del più ampio piano di attività che Autodromo Nazionale Monza ha ideato nell’anno del Centenario: era infatti il 3 settembre 1922 quando, su impulso dell’Automobile Club Milano, il motorsport mondiale e l’automobilismo italiano hanno trovato la loro casa. Il Circuito di Monza non è solo un tracciato di asfalto, ma ha rappresentato e dato voce alle storie di tantissimi uomini e donne che, concorrendo come piloti, costruttori, progettisti, tecnici e meccanici, hanno alimentato la passione per questo sport e contribuito al progresso tecnologico del settore automotive.


Monza Circuit 100. Sostenibilità e Innovazione in Formula 1: la conferenza di The European House – Ambrosetti all’Autodromo Nazionale Monza nell’anno del Centenario

Si è svolta oggi all’interno della Sala Regione dell’Autodromo Nazionale Monza la conferenza Monza Circuit 100. Sostenibilità e Innovazione in Formula 1 organizzata da The European House – Ambrosetti che ha visto la partecipazione di Stefano Domenicali, Presidente e Amministratore Delegato di Formula 1, e Ross Brawn, Managing Director della Divisione Formula 1 Motor Sport, insieme a Valerio De Molli, Managing Partner e CEO di The European House – Ambrosetti.

A portare i saluti introduttivi Angelo Sticchi Damiani, Presidente di Automobile Club Italia.

L’incontro e i temi affrontati assumono un valore ancora più rilevante perché cadono nel Centenario dell’Autodromo Nazionale Monza, un momento celebrativo che pone le basi per guardare oltre e avviare un percorso di crescita che renda l’attenzione verso la sostenibilità e l’innovazione sempre più centrali nel modello di sviluppo della Formula 1 del futuro.

Stefano Domenicali ha sottolineato quanto la direzione intrapresa sia sempre più votata a un approccio inclusivo, aprendo a Paesi e tifosi desiderosi di scoprire l’eccezionalità dell’esperienza e dei valori della Formula 1, fra i quali la responsabilità nei confronti dell’ambiente e ogni azione possibile per supportarla attraverso la tecnologia e l’innovazione rappresentano gli obiettivi del prossimo futuro.

Due dati su tutti: entro il 2030 l’obiettivo di diventare carbon neutral ed entro il 2026 di introdurre carburanti sostenibili per i motori ibridi.  L’impegno è quello di accelerare, attraverso la velocità della Formula 1, le opportunità di crescita per i Paesi e le comunità locali che nell’ambito della stagione automobilistica vengono toccati e offrire ai tifosi un’esperienza più completa e appassionante.

In questo senso, ha proseguito Ross Brawn, l’innovazione è il frutto della competitività dei tecnici e degli ingegneri dei team e non una conseguenza dei regolamenti: ciò che spinge l’innovazione è quindi la ricerca e la voglia di eccellere.

Le tante innovazioni introdotte dalla ricerca in Formula 1 – dai sistemi di combustione efficienti, alle batterie elettriche, agli chassis in fibra di carbonio – hanno inoltre avuto ricadute anche sulle tecnologie civili e quindi sullo sviluppo che le case automobilistiche implementano per offrire ai consumatori prodotti sempre più innovativi e sostenibili.

L’approccio di Formula 1 è quello di esplorare più soluzioni per arrivare alla migliore possibile stimolando la competizione. La sfida più grande che non solo il motorsport ma tutto il mondo sta affrontando è quella del climate changing: durante un week end di gara le emissioni prodotte in pista sono meno dell’1% ed entro il 2026 l’impegno è che tutte le auto vengano alimentate con combustibile 100% sostenibile (bio + sintetico).

L’obiettivo è uno: vincere le gare sul circuito avendo un impatto positivo nel Pianeta.


Centenario Autodromo Nazionale Monza: siglato accordo con BrianzAcque per la sostenibilità ambientale. Nei giorni del Gran Premio di Formula 1, in funzione distributori di H20 gratuita. Per la prima volta, l’acqua pubblica entra nel Tempio della Velocità. Previsto un nuovo campo pozzi interno al circuito a servizio di Monza e dei comuni vicini.

Monza, 31 agosto 2022 - Sottoscritta la convenzione tra BrianzAcque e l’Autodromo Nazionale Monza in tema di sostenibilità ambientale. Per celebrare il Tempio della Velocità nel suo primo secolo di vita, l’utility che gestisce il servizio idrico integrato in provincia di MB, installerà in autodromo un sistema di strutture per la distribuzione gratuita di acqua a km.0, così da dissetare pubblico e operatori e abbattere l’inquinamento dovuto alla produzione, al trasporto, allo smaltimento di bottiglie di plastica monouso.

Con lo slogan “La Brianza che scorre, la Brianza che corre BrianzAcque,  in collaborazione con il Gruppo Celli,  posizionerà temporaneamente  due casette dell’acqua  in grado di erogare 240 litri di H2O all’ora alla variante Ascari e accanto alla statua dedicata al pilota  Juan Manuel Fangio; due banchi spillatori da 200 litri alla Curva Parabolica-Alboreto  e dietro la tribuna centrale; un erogatore da  40 litri all’interno degli uffici operativi dello staff dell’Autodromo; due erogatori da  100 litri nelle aree Hospitality e in Sala Stampa. L’acqua è la stessa fornita dall’acquedotto e trattata con ulteriori meccanismi di affinamento che la rendono più gradevole al palato senza alterarne le preziose caratteristiche chimico-fisiche iniziali.  Sarà spillabile nelle versioni liscia, frizzante , a temperatura ambiente o refrigerata.

Il protocollo, che apre a nuovi orizzonti green, è stato siglato nella tarda mattinata di oggi in Municipio dal Presidente e Amministratore Delegato di BrianzAcque, Enrico Boerci e dal Presidente dell’Autodromo, Giuseppe Redaelli, alla presenza del Sindaco di Monza.

Ha sottolineato Boerci: “Questa partnership conferma l’unità di intenti e  la volontà di mettere in pista una serie di azioni sinergiche in ambito di sostenibilità  per la valorizzazione green del circuito più veloce del campionato del Mondo di Formula 1. Un accordo storico: per la prima volta, l’acqua pubblica entra in autodromo.  Un accordo che trova attuazione immediata nella distribuzione di risorsa idrica  gratuita e di qualità con cui potremo contribuire a dissetare la marea di tifosi con un impatto sull’ambiente e sull’impianto motoristico pressochè nullo. Il progetto per la realizzazione di un nuovo campo pozzi  potrà poi consentire  all’autodromo di compiere un ulteriore salto di qualità diventando un’autentica  risorsa ambientale per il territorio e  per la comunità grazie ad  una serie di impianti finalizzati ad implementare la disponibilità e la tutela del bene acqua”.  

Ha dichiarato Redaelli: “L’accordo con BrianzAcque per il Formula 1 Pirelli Gran Premio d’Italia 2022 rientra alla perfezione nel novero di attività sulla sostenibilità ambientale che il nostro Circuito sta implementando, seguendo una green policy ormai imprescindibile per qualunque realtà e che ci ha condotto a creare un team interno all’azienda concentrato su tali tematiche. Questo progetto, che risponde anche alle richieste di Formula 1 stessa sulla necessità di portare iniziative di razionalizzazione delle risorse ambientali nel settore, ci permette non solo di ridurre il consumo di plastica usa e getta, ma anche di fornire un ulteriore confort completamente gratuito al pubblico che seguirà dal vivo l’evento tra il 9 e l’11 settembre”.

“Fornire a tutti acqua di qualità controllata è un plus per questa nuova edizione del Gran Premio e conferma l’impegno a rendere l’Autodromo, il Parco e i maggiori punti attrattivi di Monza luoghi dove la sostenibilità non sia solo una parola d’ordine ma un valore condiviso – ha aggiunto il Sindaco e Presidente del Consorzio Villa Reale e Parco di Monza - Ringrazio BrianzAcque e SIAS per questo primo passo importante che spero inauguri una stagione di ulteriori proficue collaborazioni nei prossimi mesi”. 

Dopo due anni di Covid e in previsione di un Gran Premio d’Italia a capienza piena , BrianzAcque, nei mesi scorsi, ha realizzato una serie di lavori tra cui  la verifica della regolarità di erogazione della rete idrica interna al Tempio della Velocità  e il ripristino del pozzo situato nei pressi del monumento di Fangio.  Interventi significativi volti ad assicurare un’adeguata fornitura di acqua non solo in occasione del Gran Premio di F1, ma anche per tutti i futuri eventi sportivi, motoristici e non,   che avranno l’ Autodromo come cornice.

Il progetto prevede anche la collaborazione tra Autodromo e BrianzAcque per individuare un’area con adeguate caratteristiche di protezione ambientale da destinare alla creazione di un  nuovo campo pozzi, previo accordo con il Consorzio Villa Reale e Parco di Monza. Gli impianti di captazione potranno funzionare sia a servizio delle reti idriche interne del Parco, sia per quello  dei comuni di Monza,  Biassono e Villasanta, così da garantire una maggiore disponibilità di acqua potabile.

Quello che vogliamo dare come azienda patrimonio del territorio è un grande e appassionato aiuto all’autodromo a diventare unico al mondo - ha  detto in chiusura il vice presidente di BrianzAcque, Gilberto Celletti -  Vogliamo che grazie alle casette dell’acqua e, soprattutto, ai pozzi l’autodromo diventi un polmone idrico della Brianza, immerso nel polmone verde più importante d’Europa. La nostra idea è di fare dell’autodromo di Monza l’autodromo leader al mondo nella sostenibilità. Noi iniziamo a farlo con l’acqua. Lanciamo da qui un appello a tutte le aziende pubbliche brianzole per unirsi a noi e fare squadra con l’autodromo in questa direzione dall’anno prossimo. L’impegno che personalmente ci ho messo in questo impegno in coordinamento con il CDA e la passione civica e sportiva che merita un patrimonio della Brianza e del mondo come l’autodromo possono essere comuni con tutte le aziende del Sistema Brianza”.


Un concerto celebrativo della Banda della Guardia di Finanza per il centenario dell’Autodromo Nazionale Monza

La sera di sabato 3 settembre il complesso stabile del Corpo si esibirà sulla griglia di partenza con brani classici e moderni. Una performance di un’ora e mezza aperta al pubblico

La Banda musicale della Guardia di Finanza celebrerà il centenario dell’Autodromo Nazionale Monza suonando sulla griglia di partenza del Circuito il prossimo 3 settembre. Ad esattamente cento anni di distanza dal giorno in cui il Tempio della Velocità ospitò la sua prima gara nel 1922, il complesso stabile del Corpo si esibirà in un concerto di un’ora e mezza sulla linea di partenza che, la settimana successiva, sarà calcata dalle monoposto di Formula 1.

La performance musicale inizierà alle 19 e sarà aperta gratuitamente al pubblico che potrà accedere al Circuito dall’ingresso di viale Vedano 5 a Monza e seguire il concerto dalla tribuna centrale. Il repertorio spazierà dalla musica classica a quella contemporanea con un’attenzione particolare ai brani di musica italiana.

La Banda musicale della Guardia di Finanza ha suonato in Autodromo lo scorso anno l’Inno di Mameli per il Formula 1 Gran Premio d’Italia 2021. Il complesso artistico stabile è nato nel 1926 ed è composto da 102 esecutori, titolati dai diversi Conservatori nazionali. Le esibizioni della banda riscuotono sempre maggiori consensi di pubblico, tanto che quest’anno è stato loro richiesto di aprire in diretta la serata finale del Festival di Sanremo.

Maggiori informazioni sull’iniziativa celebrativa in Autodromo e le indicazioni dettagliate per assistere al concerto di sabato 3 settembre sono disponibili sul sito www.monzanet.it


All’Autodromo Nazionale Monza è sfida di traversi con i campioni italiani di drifting

Vince Alberto Cona nella prima gara assoluta del Campionato Italiano Drifting nel Tempio della Velocità

Buona la prima per l’esordio del Campionato Italiano Drifting all’Autodromo Nazionale Monza. La gara, disputata in un tratto della variante Ascari e novità del calendario del Tempio della Velocità, ha attirato un folto numero di spettatori che hanno assistito per tutta la giornata alle derapate dei piloti. L’evento, organizzato da D-Race e da ACI Sport, ha regalato spettacolo a suon di evoluzioni e traversi in pista.

I driver – divisi nelle due classi in gara Pro e Pro2 - hanno prima testato le vetture in una lunga sessione di prove libere iniziata alle 8:30, per poi darsi battaglia quando la posta contava veramente, sia nelle manche di qualifica che nelle gare pomeridiane. Tutte le prestazioni sono state attentamente valutate dai tre giudici di gara del 2022: Davide Busi, Nicolò Rosso e Claudio Varrica.

Alberto Cona si conferma il migliore, almeno nella gara d’esordio della categoria regina Pro. Dopo il trionfo nella serie nel 2021, il pilota italiano ha aperto la stagione con una vittoria, mettendosi alle spalle gli altri sedici competitor al via. Sommando i risultati di qualifica e gara, il punteggio della BMW M3 di Cona è risultato più alto rispetto a quello di Alberto Meregalli, su Nissan 350Z V8, e del francese Alexander Strano, su un’altra BMW M3.

In testa alla Pro2 c’è Simone Milani. Con la sua BMW M3 E46 è salito sul gradino più alto del podio di classe dopo essere stato il migliore per la giuria anche alla fine delle qualifiche, con 81 punti. Dietro di lui si sono posizionati Rocco Lopiano su Nissan S13 e Christian Stocco su BMW E46. Da segnalare la prestazione di Lopiano, in grado di recuperare ben 5 posizioni dalla qualifica – che aveva concluso al settimo posto – piazzandosi secondo. Stocco era invece quarto allo start della gara e ha sopravanzato Marco Stellino, accaparrandosi la terza posizione.

A metà giornata, durante la pausa dell’attività dinamica del Campionato Italiano Drifting, sono entrate in Circuito anche le sedici vetture Gran Turismo che hanno partecipato alla MonRace GV Cup 2022, concorso in memoria di Gilles Villeneuve. Le auto si sono allineate nel paddock 1 alle 13:30 e sono partite per una parata sia sulle storiche Sopraelevate monzesi, dove hanno completato un giro completo, sia sul tracciato stradale, in cui hanno invece effettuato tre tornate. Tra gli iscritti, da segnalare la presenza di ben cinque Ferrari. A fine giornata, i partecipanti che meglio hanno manifestato lo spirito e lo stile della manifestazione, sono stati premiati sul podio del Circuito, nell’anno del suo centenario.

Il calendario sportivo per il Tempio della Velocità prosegue ora con il ritorno nel Circuito brianzolo della 1000 Miglia, la gara di regolarità più blasonata al mondo, previsto per sabato 18 giugno. Nello stesso fine settimana l’Autodromo ospiterà anche la fase dinamica del MIMO – Milano Monza Motor Show, con accesso gratuito per tutti i possessori del MIMO Pass e la possibilità di provare delle supercar domenica 19 giugno, in una giornata di Track Day dedicata a collezionisti e appassionati. Tutte le informazioni sull’evento sono disponibili sul sito www.monzanet.it. (f.m.)


In vendita i biglietti per il Formula 1 Pirelli Gran Premio d’Italia 2022 all’Autodromo Nazionale Monza

Per il GP del centenario del Circuito, dal 9 all’11 settembre i tifosi torneranno, senza limitazioni alla capienza, sulle tribune e nel prato del Tempio della Velocità.

Let's go Monza! Da oggi è aperta ufficialmente la vendita dei biglietti del Formula 1 Pirelli Gran Premio d’Italia 2022 in programma all’Autodromo Nazionale Monza dal 9 all’11 settembre. La tradizionale “marea rossa” dei tifosi potrà tornare finalmente a riempire, con una capienza piena, le tribune e il prato del Circuito più veloce del Campionato del Mondo di Formula 1.

La gara farà da apripista alle celebrazioni del centenario dell’Autodromo Nazionale Monza, inaugurato proprio nel settembre 1922 e sede del secondo Gran Premio d’Italia. Il ritorno del pubblico, senza limiti di capienza come prima della pandemia, riporterà il calore e il colore che ha reso l’Autodromo Nazionale Monza un’icona della F1 nel mondo.

Lo spettacolo si preannuncia imperdibile. La competitività tra i team sin dal primo giorno della stagione, grazie alle nuove monoposto in pista, ha acceso i cuori dei tifosi e mostrato l’alto livello di agonismo non solo tra Charles Leclerc e Max Verstappen ma anche tra gli stessi compagni di scuderia come George Russell e Lewis Hamilton, in un continuo rincorrersi di emozioni.

Il crescente interesse per il Gran Premio di Monza è testimoniato dalle numerose richieste di prenotazione che clienti business e importanti player hanno già presentato al Circuito, tanto da raggiungere un volume di circa 40mila accessi già garantiti e opzionati dalle aziende nel fine settimana del GP.

Gli spettatori possono da oggi acquistare i biglietti sul sito ufficiale www.monzanet.it con carta di credito, Satispay o bonifico online MyBank, tramite il rivenditore Vivaticket sul sito www.vivaticket.com, fino ad esaurimento posti in 1.500 punti vendita italiani e 11 esteri (tra cui Dubai, Sidney, Londra e Singapore) e tramite telefono al numero verde gratuito 800-905450, con l’assistenza di un operatore. Per l’assistenza post-vendita o per ricevere qualsiasi informazione relativa all’evento sarà possibile rivolgersi alla mail biglietteria.f1monza@vivaticket.com

Sono in vendita sia i biglietti per singola giornata (da venerdì a domenica) sia i biglietti weekend per accedere in Circuito tre giorni, così da non perdere nemmeno un’emozione del fine settimana. Entro il 31 maggio, è possibile usufruire di uno sconto sull’abbonamento sia tribuna che prato. Sono previste inoltre riduzioni per i bambini fino agli 11 anni e per i soci ACI. I soci di Automobile Club d’Italia potranno infatti acquistare i biglietti con uno sconto dedicato sul sito www.aci.it nei prossimi giorni.

La settimana del Gran Premio d’Italia sarà ricca di appuntamenti in pista. Venerdì 9 settembre è dedicato alle Prove Libere, dalle 14 alle 15 e dalle 17 alle 18. Sabato, dopo le terze Free Practice dalle 12 alle 13, si stabilisce la griglia di partenza con le Qualifiche dalle 16 alle 17. La domenica è dedicata alla gara, che parte alle 15 ed è preceduta dal tradizionale spettacolo delle Frecce Tricolori. La Pattuglia Acrobatica Nazionale disegnerà la bandiera italiana nel cielo poco prima dello spegnimento del semaforo. Il fine settimana sarà inoltre arricchito da tre gare di supporto. Gli spettatori potranno quindi, con un solo biglietto, assistere a tutte le differenti serie in pista.

Non mancheranno inoltre le attività ludiche con un programma di intrattenimento rinnovato nei contenuti che consentirà ai tifosi di divertirsi oltre la pista. I maxi schermi installati lungo il tracciato consentiranno una visione completa dell’azione in pista e dei dietro le quinte, grazie ai collegamenti degli inviati di F1 TV, a chi assiste alla gara dagli spalti e dalle aree prato del Circuito.

Sul sito www.monzanet.it saranno pubblicate le modalità di accesso dei tifosi con difficoltà motorie, diversamente abili e i loro accompagnatori. I servizi di accoglienza e assistenza saranno curati, con la collaborazione del Circuito, da una cooperativa sociale che sostiene l’inserimento lavorativo di dipendenti che, per diversi motivi di disagio, trovano difficoltà ad incontrare il mondo del lavoro.

Giuseppe Redaelli, Presidente di Autodromo Nazionale Monza, spiega: «Il ritorno del tradizionale entusiasmo dei tifosi di tutto il mondo per il Formula 1 Pirelli Gran Premio d’Italia è ormai una certezza grazie non solo al ripristino della piena capienza di tribune e prato ma anche e soprattutto al fantastico ritorno sul podio della Scuderia Ferrari. Lo spettacolo in pista è assicurato dalla grande competitività dei Teams che in questa stagione stanno offrendo continue emozioni ai propri fans. L’edizione di quest’anno rimarrà nel cuore degli appassionati anche perché festeggeremo il centenario della costruzione del Circuito e nel contempo i 150 anni di Pirelli che, novità, è Title Sponsor del Gran Premio d’Italia. Il fine settimana sarà dunque emozionante per il pubblico presente in circuito, ma sarà pure una grande festa per tutto il territorio, con un programma ricco di intrattenimento anche fuori dalla pista. Sarà un significativo segnale di ringraziamento anche alle Istituzioni ed in particolare alla Regione Lombardia, sempre attenta e consapevole della importanza che il Circuito ha per la Brianza e per l’economia dell’intera regione».

Alessandra Zinno, Direttore Generale dell’Autodromo Nazionale Monza: «Il Gran Premio d’Italia riveste una speciale importanza quest’anno per diverse ragioni. L'Italia ospiterà due gare del Campionato del Mondo di F1, unico Paese al mondo insieme agli Stati Uniti, grazie al grande lavoro di ACI e alla passione e forza di volontà del suo Presidente, Angelo Sticchi Damiani. La gara di Monza sarà poi un appuntamento immancabile per gli appassionati di motorsport perché si correrà esattamente a cento anni dal primo GP ospitato dal Tempio della Velocità. In questa importante ricorrenza, potremo finalmente accogliere il pubblico a capienza piena così da restituire al Circuito Nazionale e a Monza ciò che la rende un unicum di tutta la stagione: il calore dei suoi Tifosi. Stiamo lavorando alacremente per aprire nei prossimi mesi altre tribune, oltre a quelle già in vendita da oggi, e collaborando con il Comune di Monza e il sindaco Dario Allevi, che voglio ringraziare, per ricevere al meglio il pubblico. Monza è così pronta ad accogliere il maggior numero di appassionati, ed oltre, delle edizioni più partecipate del GP d'Italia».


I campionati italiani di ACI Sport iniziano all’Autodromo Nazionale Monza

Nel Tempio della Velocità l’esordio di cinque serie nel fine settimana e il secondo appuntamento della Top Jet F2000 Formula Trophy. L’ACI Racing Weekend sarà a porte aperte per il pubblico

Sarà ancora una volta l’Autodromo Nazionale Monza a sancire l’esordio stagionale dei Campionati Italiani di ACI Sport. Come nel 2021, il primo ACI Racing Weekend dell’anno si disputerà infatti nel Tempio della Velocità, che ospiterà tra venerdì 22 e domenica 24 aprile ben undici gare di sei diverse categorie: Campionato Italiano Gran Turismo Sprint, TCR Italy, Formula Regional European Championship by Alpine, BMW M2 CS Racing Cup Italy, Top Jet F2000 Formula Trophy e Campionato Italiano Autostoriche. La giornata di venerdì sarà dedicata alle prove libere, mentre sabato e domenica si entrerà nel vivo dell’azione con qualifiche e gare di tutte le serie.

La griglia di partenza del Campionato Italiano Gran Turismo Sprint, giunto alla sua ventesima edizione, conta più di 40 equipaggi. Lo schieramento sarà composto da vetture GT3, GT Cup e GT4, con i piloti che si batteranno in due gare di 50 minuti più un giro. Gara-1 è in programma per le 18:05 di sabato, mentre gara-2 partirà alle 15.15 di domenica.

Anche i primi punti del TCR Italy verranno assegnati nel fine settimana monzese. Tra gli oltre 30 piloti iscritti, spicca il nome dell’esperto Kevin Ceccon che proverà a vincere la serie dopo essersi piazzato al secondo posto in classifica nella scorsa stagione, dietro Antti Buri. L’italiano, riconfermato nell’Aggressive Team Italia, guiderà quest’anno una Hyundai Elantra N. Le due gare, previste per sabato alle 14:45 e per domenica alle 11:15, sono entrambe di 30 minuti più un giro.

Correranno per due volte anche i piloti della Formula Regional European Championship by Alpine, già protagonisti sul Circuito monzese all’inizio di aprile per i test di preparazione alla stagione. Nel fine settimana si presenteranno in griglia quasi 40 vetture, che si sfideranno in due appuntamenti di 30 minuti più un giro, il primo alle 15:55 di sabato e il secondo alle 14:05 di domenica.

Si preannunciano duelli serrati anche nelle due gare da 30 minuti più un giro del Campionato monomarca BMW M2 CS Racing Cup Italy, che esordirà a Monza nel primo dei sei appuntamenti stagionali della serie. Tra i concorrenti, da rilevare la presenza del pilota e influencer Alberto Naska, che cercherà di sopravanzare i rivali con il Team BMW Italia. Lo start di gara-1 è in programma sabato alle 17:05, mentre per gara-2 bisognerà attendere fino a domenica alle 13.

Concludono il fitto programma le corse della Top Jet F2000 Formula Trophy e del Campionato Italiano Autostoriche. Per la Top Jet, al suo secondo round stagionale dopo il debutto al Mugello, scenderanno in pista oltre 40 piloti, di cui 8 compongono l’entry list della serie austriaca Drexler. Le gare saranno due, una alle 14 del sabato e l’altra alle 10:20 della domenica, entrambe di 25 minuti più un giro.

Per il Campionato Italiano Autostoriche è prevista invece solo una corsa, di 60 minuti più un giro, che chiuderà il weekend alle 16:25 di domenica e che vedrà in pista oltre 20 vetture d’epoca tra cui Porsche, Peugeot, Renault Alpine, Alfa Romeo e Maserati.

Il fine settimana sarà a porte aperte per il pubblico, munito di Green Pass, che potrà accedere gratuitamente in Autodromo e godersi le gare dalle tribune in prima e seconda variante. Il parcheggio sarà gratuito venerdì mentre costerà 15 euro per le auto e 5 euro per le moto, a giornata, il sabato e la domenica. L’accesso al paddock sarà riservato agli addetti ai lavori. Le gare verranno trasmesse in streaming sul sito ufficiale di ACI Sport.

Sarà inoltre aperto il JustSpeed Monza Karting, situato nell’area intern+a della Curva Alboreto, per tutta la tre giorni del fine settimana, con gli appassionati che potranno divertirsi sui veloci kart dell’Autodromo e rifocillarsi al lounge bar installato nella medesima area. Ulteriori informazioni si possono trovare sul sito www.monzanet.it.


Apre il JustSpeed Monza Karting con lounge bar e intrattenimenti musicali

L’area interno Parabolica dove è presente il tracciato è stata completamente rinnovata per permettere a gruppi di amici e famiglie di passare una giornata di divertimento a tutto tondo

La pista di kart dell’Autodromo Nazionale Monza si rinnova e diventa JustSpeed Monza Karting: un luogo di ritrovo dove trascorrere una giornata di divertimento in famiglia, tra amici e colleghi grazie ad un nuovo lounge bar, ristorante e all’organizzazione di serate musicali.

La pista semipermanente di kart dell’Autodromo Nazionale Monza riapre sabato 2 aprile, in occasione del weekend ACI Storico Festival, nell’area interno Parabolica con un look completamente nuovo e l’aggiunta di un’ampia area dedicata alla ristorazione e all’intrattenimento, per permettere ai frequentatori del tracciato di trattenersi dopo le prove su pista per qualche ora di svago.

Il JustSpeed Monza Karting è infatti pensato per un ampio pubblico: adulti, ragazzi e bambini dai 6 ai 14 anni (con un’altezza minima di 125 cm). Ai più piccoli sono riservati sei minikart a 4 tempi dotati di motori a scoppio, mentre ragazzi e adulti hanno a disposizione dodici kart motorizzati Honda.

Il tracciato, lungo 390 metri e dotato di barriere di sicurezza create con materiali riciclabili ed eco-compatibili, rimarrà attivo fino al 10 agosto. I giorni di apertura sono mercoledì e venerdì dalle 16 alle 20, mentre sabato e domenica dalle 9:30 alle 20. L’orario verrà poi prolungato fino alle 24 dalla primavera inoltrata.

Sulla pagina dedicata del sito www.monzanet.it, dove sarà possibile prenotare i giri di pista, verrà pubblicato il calendario delle serate musicali. Nei giorni estivi rimarrà attivo per tutta la serata il servizio bar e ristorante per trascorrere una giornata indimenticabile tra l’adrenalina della velocità e il piacere del buon cibo e della buona musica.

Dieci minuti di prove libere per adulti al JustSpeed Monza Karting hanno un costo di 20 euro a persona, mentre la fascia 6-14 anni usufruisce di una riduzione a 16 euro a persona.

I veri assi del volante potranno invece sfidarsi in un GP, composto da 5 giri di prove libere, 8 giri di qualifiche e 15 di gara, con 50 euro a persona. La versione ridotta, un MiniGP da 5 giri di qualifiche e 15 di gara, costa invece 35 euro a persona.

La pista può inoltre essere noleggiata da aziende per team building, un’attività ludica che permetterà al gruppo di lavoro di conoscersi e di divertirsi insieme in un contesto informale così da migliorare l’affiatamento del team. Maggiori informazioni sulla pagina dedicata del sito www.monzanet.it.