ACI avvia la fase 2 della vendita dei biglietti per i GP di Formula 1 di Monza e Imola

Lunedì 30 gennaio, l’Automobile Club d’Italia avvierà la seconda fase di vendita dei biglietti per le due tappe italiane di Formula 1 della stagione 2023: Gran Premio del Made in Italy e dell'Emilia Romagna - sesto round della serie iridata, giunto alla 4^ edizione, in programma dal 19 al 21 maggio presso l’Autodromo Internazionale Enzo e Dino Ferrari di Imola - e Gran Premio d’Italia, giunto alla 94^ edizione, che si svolgerà dall’1 al 3 settembre all’Autodromo Nazionale Monza, come quindicesimo round.

Dopo la prevendita natalizia – che, in pochi giorni, ha fatto registrare numeri record: 27mila biglietti venduti per i due eventi – l’ACI rende ora disponibile un nuovo stock di 150mila biglietti suddivisi nei tre giorni dell’evento: 60 mila per il GP d’Italia a Monza, 90 mila per il GP del Made in Italy e dell'Emilia Romagna ad Imola.

I biglietti potranno essere acquistati sui siti web www.monzanet.it e www.autodromoimola.it, nonché sul sito web www.TicketOne.it.

Parallelamente e fino ad esaurimento, proseguirà la vendita dei biglietti riservati ai Soci ACI.

 


Parte la vendita dei biglietti per il Formula 1 Gran Premio d’Italia 2023

Aprirà ufficialmente mercoledì 21 dicembre alle ore 12 la vendita dei biglietti del Formula 1 Gran Premio d’Italia 2023, giunto alla sua 94° edizione, che si correrà l’1, 2 e 3 settembre all’Autodromo Nazionale Monza.

Si tratta di un vero e proprio “Xmas Gift” pensato da ACI per tutti quegli appassionati di motorsport, italiani e stranieri, che vorranno vivere, o magari regalare per Natale a una persona cara, un’esperienza entusiasmante e coinvolgente.

L’apertura delle vendite è stata programmata con largo anticipo, grazie all’impegno da parte dell’organizzazione Aci Sport, per andare incontro alle richieste di tantissimi tifosi e dei partner commerciali giunte già all’indomani del Gran Premio del Centenario del Tempio della Velocità. Per la campagna “Xmas Gift” saranno disponibili 6.500 biglietti di diverse tipologie.

Ogni informazione sulle modalità di acquisto e tutti gli ulteriori aggiornamenti futuri sono reperibili sul sito www.monzanet.it nella pagina dedicata al Formula 1 Gran Premio d'Italia 2023.


Autodromo Nazionale Monza al fianco del Comune di Monza nel progetto #ResponsabilmenteGiovani

L’iniziativa si pone l’obiettivo di sensibilizzare ed educare le giovani generazioni ai migliori comportamenti da perseguire per ridurre e contrastare i rischi dell’incidentalità stradale.

Monza, 17 novembre 2022 – Diffondere la cultura del muoversi in sicurezza attraverso la conoscenza e l’adozione di comportamenti corretti e stimolare una maggiore consapevolezza dei rischi del mezzo e della strada. Con questo obiettivo sono partiti oggi all’Autodromo Nazionale Monza i corsi di guida sicura per auto e monopattini, sviluppati in collaborazione con AC Milano, destinati a oltre 200 studenti, fra neopatentati e possessori di foglio rosa, delle scuole monzesi aderenti a #ResponsabilmenteGiovani.

L’iniziativa, ideata e presentata dal Comune di Monza, si è classificata al secondo posto nella graduatoria dei progetti selezionati dal Ministero dell’Interno per la promozione, il coordinamento e il monitoraggio sul territorio nazionale di attività di prevenzione, sperimentazione e contrasto al fenomeno degli incidenti stradali provocati da alcol e droga.

“Automobile Club Milano è sempre in prima fila, con gli esperti della propria struttura e delle proprie Commissioni di studio statutarie, nella formazione di tutti gli utenti della strada, al fine di creare e diffondere in loro un’attenta e crescente conoscenza delle caratteristiche della circolazione, dei mezzi utilizzati, delle abilità di guida necessarie, delle norme di comportamento, dei pericoli, dell’importanza di tutti gli aspetti e di tutte le regole che compongono il complesso quadro della sicurezza stradale. Il nostro impegno abbraccia tutte le fasce di età partendo dai più piccoli e dai ragazzi, protagonisti della mobilità del futuro che desideriamo realizzare quindi su solide fondamenta costruite da prevenzione e consapevolezza. Quella consapevolezza che è indispensabile ogni volta che effettuiamo uno spostamento in ogni momento della nostra giornata, a piedi o utilizzando qualunque mezzo”, sottolinea Geronimo La Russa, Presidente di Automobile Club Milano.

“Nessuno è padrone della strada, ogni giorno milioni di persone la percorrono come fosse una normale attività di routine che ci porta a sentirci un po’ tutti invincibili e perfettamente in grado di prestare attenzione a più attività contemporaneamente. Dimentichiamo la nostra responsabilità verso la collettività e ignoriamo di essere un potenziale pericolo sia per noi sia per chi ci sta intorno; cerchiamo allora di ricordare che oltre il 60% dei morti sulla strada è vittima innocente della distrazione altrui, che rappresenta la principale causa di incidenti stradali. Quando siamo sulla strada – conduttori, pedoni, ciclisti o utilizzatori di monopattini - non dobbiamo mai sentirci iper-protetti dalle norme stradali (frequentemente interpretate in modo troppo elastico ed estensivo a nostro favore) ma pensare che per distrazione o guida in stato di ebbrezza o sotto l’influsso di sostanze stupefacenti, o per un improvviso malore, o per la materiale impossibilità di avvedersi del pericolo improvviso, chi sopraggiunge si possa trovare nella condizione di non riuscire a evitare l’incidente. Dobbiamo quindi far in modo che cresca sempre di più in tutti gli utenti della strada la percezione del pericolo, attraverso mirate campagne di sensibilizzazione all’educazione stradale”, afferma Giuseppe Redaelli, Presidente Autodromo Nazionale Monza.

“Sensibilizzare le generazioni che si approcciano alla guida automobilistica ad avere rispetto verso il proprio mezzo e verso tutti gli 'attori' della strada, pedoni compresi, è il primo passo per rafforzare la percezione dei rischi derivanti da comportamenti incauti, come la distrazione al volante, la sottovalutazione della strada e soprattutto l’alta velocità. Anche nel Tempio della Velocità, l’ACI, che tutela la sicurezza stradale tra i suoi fini statutari, vuole dimostrare che si può insegnare ai più giovani come acquisire la corretta valutazione della strada e dei suoi pericoli in relazione al percorso stradale, l’importanza di rispettare sempre il codice della strada, fatto di regole semplici ma che possono salvare la vita propria e degli altri”, afferma Alessandra Zinno, Direttore Generale Autodromo Nazionale Monza.

Presenti alla prima giornata di corsi anche la Polizia Stradale di Monza e Brianza e la Polizia Locale di Monza, che si occupano dei controlli su strada, in particolare nelle fasce orarie più sensibili rispetto al fenomeno della guida in stato di ebbrezza o sotto l’effetto di sostanze stupefacenti.

A partire dalle prime fasi del progetto le Forze di Polizia hanno sensibilmente accresciuto il numero di controlli al fine di prevenire gli incidenti. Da aprile sono stati 586 i conducenti controllati, di cui 78 neopatentati. Sono stati effettuati 409 pre-test alcolemici e 18 drugtest - “Investire sulla prevenzione e sulla formazione dei più giovani è una leva imprescindibile sul fronte educativo e su quello della sicurezza – spiega il Sindaco Paolo Pilotto - Occasioni come queste, dunque, si rivelano preziose per imparare in modo sereno e per individuare esempi positivi da seguire”.

Alla conferenza stampa hanno preso parte anche l’Assessore ai Giovani Andreina Fumagalli e l’Assessore alla Sicurezza Ambrogio Moccia.

Insieme a Croce Rossa Italiana, Carrobiolo 2000 Cooperativa Sociale, Promozione Umana Onlus e Itineraria Teatro, Autodromo Nazionale Monza è fra i soggetti attuatori del progetto e nello specifico realizzerà, in 6 giornate diverse, corsi di guida sicura in auto e in monopattino a circa 200 ragazzi con il coinvolgimento di esperti del settore e la supervisione di un talent amato e riconosciuto dalle giovani generazioni appassionate di motorsport, ovvero il pilota automobilistico e conduttore televisivo Davide Valsecchi.

I corsi sono pensati come veri e propri training, in aula e sul campo, per permettere agli allievi di imparare come controllare il mezzo in diverse condizioni: pericoli improvvisi, frenate, ostacoli, curve bagnate e asfalti scivolosi. Inoltre si affronteranno vari tipi di curve stradali per favorire l’addestramento e la valutazione della corretta velocità in avvicinamento di curva e l’intensità della frenata.

I corsi di guida sicura per auto sono organizzati da Master Driving, realtà fondata e diretta da Maurizio Verini, campione italiano ed europeo Rally e campione del mondo Marche (FIAT), che da oltre 15 anni si occupa di sicurezza stradale e in particolare di corsi teorici e pratici di guida automobilistica a tutti i livelli.

I corsi di guida sicura per monopattini, mezzo che sta prendendo sempre più piede nelle abitudini di spostamento soprattutto dei più giovani, sono invece tenuti con il supporto di Dott, che mette a disposizione per l’intera durata del progetto fino a 25 monopattini e un istruttore qualificato. Dott è leader di mercato per il settore dello sharing di monopattini ed ebikes e da sempre investe in formazione e sicurezza. Dott è attiva in Italia dal 2019 e a Milano e Monza dal 2020 con i propri servizi di noleggio.


Crugnola-Carmellino dominano lo Special Rally Circuit nel Tempio della Velocità

Il due volte campione italiano rally Andrea Crugnola, navigato da Marina Carmellino, si aggiudica tre delle quattro PS disputate e vince di oltre 20 secondi su Tosini-Peroglio. Zanazio-Brusa terminano terzi sull’unica WRC Plus in gara.

Andrea Crugnola è il trionfatore della sesta edizione dello Special Rally Circuit organizzato da Vedovati Corse. L’esperto driver varesino, campione italiano rally nel 2020 e nel 2022 e vincitore del Monza Rally Show nel 2019, ha fatto valere la sua esperienza nella specialità surclassando tutti i 99 avversari che hanno cercato, senza successo, di contendergli il gradino più alto del podio.

Erano infatti 100, dopo che due vetture sono state costrette al ritiro per problemi tecnici al termine dello shakedown del sabato, i piloti al via del "Monzino", che hanno dato vita a quattro combattute Prove Speciali per un totale di 81,4 Km percorsi, davanti a un pubblico festante disposto sulle terrazze e le tribune del Tempio della Velocità.

Crugnola, navigato dalla compagna Marina Carmellino, si presentava a Monza alla guida di una Citroën C3 R5 di Movisport, ed è stato in grado di battere anche l’unica WRC Plus in gara, la Ford Fiesta condotta da Guido Zanazio e Cesare Brusa, che si sono alternati nei ruoli di driver e di navigatore tra le varie prove e che hanno chiuso il weekend da terzi assoluti, dopo essere stati al secondo posto fino allo start della quarta prova.

Crugnola-Carmellino, che hanno conquistato il successo con oltre 20 secondi di margine sui primi inseguitori, sono stati bravi a partire subito forte, aggiudicandosi entrambe le PS del mattino, la Vedovati 1 e la Special Vedovati 2, e mettendo tra sé e i due driver della WRC Plus un margine importante, amministrato fino alla fine. A fare la differenza è stata la seconda prova di giornata – dopo un primo scratch molto equilibrato e concluso in favore dei vincitori di un solo decimo – con Crugnola e Carmellino che hanno preceduto di ben 16.9 secondi il duo rivale.

Zanazio-Brusa hanno provato a rimontare, accaparrandosi la terza Special Stage, ma sono incappati in una brutta quarta manche, tanto da non riuscire nemmeno a confermare la seconda piazza, scippata nel finale per appena due decimi da Luca Tosini e Roberto Peroglio, terzi nel 2021, su una Skoda Fabia R5 di Historika. Meno fortunato invece il mattatore dello scorso anno Marco Butti che, dopo un inizio confortante, ha danneggiato la vettura perdendo alcune posizioni e chiudendo sesto con la sua Hyundai I20 (Dimensione Corse).

Lo Special Rally Circuit ha chiuso la stagione sportiva del Tempio della Velocità. Un’annata che ha visto l’Autodromo diventare per due settimane consecutive, nel mese di luglio, la casa dell’endurance, ospitando sia la European Le Mans Series che il World Endurance Championship, prima di far registrare un record di presenze durante il Formula 1 Pirelli Gran Premio d’Italia 2022, con la marea rossa che ha infiammato gli spalti del Circuito brianzolo per tre giorni.


La sesta edizione dello Special Rally Circuit nel Tempio della Velocità

La gara rallistica organizzata da Vedovati Corse conta oltre 100 iscritti allo start, con lo shakedown previsto per sabato alle 13. L’evento chiude la stagione sportiva del Circuito brianzolo.

Le vetture dello Special Rally Circuit tornano a dare spettacolo nel Tempio della Velocità. Il ricorrente appuntamento rallistico con la gara organizzata da Vedovati Corse chiude la stagione sportiva dell’Autodromo Nazionale Monza sabato 12 e domenica 13 novembre, e porta nel Circuito brianzolo un parterre di iscritti di prestigio, con oltre un centinaio di piloti al via della corsa.

Per la precisione, sono 102 le auto allo start, che cercheranno di scalzare dal gradino più alto del podio Marco Butti, vincitore nel 2021 con la sua VW polo R5 a soli 16 anni e presente ai nastri di partenza anche quest’anno in classe Rally2 con Hyundai. Nell’elenco iscritti 2022, spiccano la Ford WRC Plus condotta da Guido Zanazio insieme al navigatore Cesare Brusa, e le tre WRC di Fabrizio Fontana, Luigi Fontana e Alberto Sassi. Nel parterre anche 6 Under 25 e 5 Under 18.

La prima delle due giornate sarà dedicata, come di consueto, alle verifiche tecniche e sportive a partire dalle 9:30, mentre dalle 13 ci sarà spazio per lo shakedown. In aggiunta, tra le 12:25 e le 12:55 si terrà una sessione di Free Practice aperta a tutti i team iscritti e anche agli sponsor.

Le gare si svolgeranno invece tutte la domenica, giornata decisiva per decretare il trionfatore della sesta edizione dello Special Rally Circuit. Il programma prevede quattro Prove Speciali, di cui due denominate “Vedovati” di 23,4 Km, rispettivamente alle 8:38 e alle 13:37, e due, più brevi, chiamate “Special Vedovati”, di 17,3 Km, alle 11:11 e alle 16:10. Le quattro PS andranno dunque a costituire un chilometraggio di 81,4 Km tra mattina e pomeriggio e un percorso complessivo per piloti e navigatori di 83,6 Km.

Gli spettatori potranno accedere in Circuito sia sabato che domenica per seguire l’evento dal vivo. L’ingresso sarà gratuito, con il pagamento del parcheggio nella sola giornata di domenica e con un tariffario di 15 euro per ciascuna auto e di 5 euro per ogni moto. Il ticket del posteggio dovrà essere acquistato direttamente il giorno della manifestazione agli ingressi di Viale di Vedano e di Santa Maria delle Selve.


I titoli dei campionati ATCC e Legends Cars Italia assegnati all’Autodromo Nazionale Monza

Terminata una due giorni di continue bagarre in pista davanti a una buona cornice di pubblico. Nell’appuntamento finale coi Formula X Racing Weekend stagionali, Denis Babuin ha completato la sua rincorsa in classifica trionfando in ATCC, mentre tra le Legends il campione 2022 è Simone Borghi.

Si è concluso un fine settimana di grande azione in pista all’Autodromo Nazionale Monza. Quasi 300 piloti si sono battuti in 12 differenti categorie nell’ultimo Formula X Racing Weekend stagionale di fronte a una bella cornice di spettatori, dando vita a 18 gare nel giro di poche ore e a duelli decisivi per l’assegnazione dei titoli, con i campionati della ATCC e della Legends Cars Italia che sono stati assegnati proprio nel Tempio della Velocità.

Denis Babuin (Bolza Corse) ha completato la rimonta in classifica sul duo composto da Giuseppe Bodega e Fulvio Ferri in ATCC, che arrivava da leader nel campionato per vetture a ruote coperte ma che non si è presentato alla tappa brianzola. Babuin, in ritardo di 13 punti prima di Monza, non ha avuto vita facile per una penalità di 25 secondi in gara-1 che lo ha relegato fuori dalla zona punti. Il successo è andato quindi a Silvano Bolzoni, compagno di squadra di Babuin, davanti a Matteo Scapozza e a Pasquale Notarnicola (Autostar Motorsport). Babuin si è rifatto nella seconda competizione, conquistando il campionato grazie al terzo posto ottenuto. Il pilota bergamasco si è posizionato dietro ad Andrea Marchesini, secondo, e a Notarnicola, questa volta primo classificato.

Anche la Legends Cars Italia ha decretato a Monza il vincitore 2022. Al termine dei due appuntamenti brianzoli da 18 minuti, Simone Borghi si è laureato campione assoluto della serie. Il pilota del team Legend Cars Italia si è anche tolto la soddisfazione di vincere gara-2 la domenica pomeriggio dopo un entusiasmante duello con Gabriele Torelli (8KS Warner Experience), secondo alla bandiera a scacchi. Terzo ha finito invece Alessandro Bollini Frigerio (Legend Cars Italia). Gli stessi tre driver hanno composto il podio di gara-1, con Torelli vincitore su Bollini Frigerio e Borghi.

Nelle due competizioni disputate dalla FX Pro Series, Tommaso Lovati (Lema Racing) è stato il più bravo in una gara-1 conclusa sul filo di lana con tre driver in pochi decimi allo sventolamento della bandiera a scacchi. Dietro a Lovati si sono piazzati Simone Saglio (Corbetta Racing) e Giovanni Maschio. Maschio ha invece dominato la seconda corsa, precedendo di oltre 12 secondi Saglio e Andrea Raiconi (Mondiale Racing).

Il fine settimana con la Formula X ha offerto gare combattute fino all’ultimo metro nella griglia combinata tra FX3 e Trofeo Predator’s. Gara-1 la domenica mattina si è decisa per soli 18 millesimi, con Matteo Manzo (Scuderia Cirelli) che ha avuto la meglio su Davide Critelli (D-Team Racing). Ha terminato invece terzo Matteo Zaniboni (Sportauto Zaniboni). Nella corsa pomeridiana a prevalere su tutti i rivali è stato Marco Luzzi (Harp Racing by LCM), che si è aggiudicato la piazza più prestigiosa delle tre davanti a Zaniboni e ad Andrea Giagnorio (CDM-RS).

Sandro De Virgilis (Alpha Team Racing) si è aggiudicato il primo dei due appuntamenti della FX2, che questo fine settimana condivideva la griglia con le F.3 e le Abarth della Formula Classic. Il podio assoliuto è stato appannaggio di sole FX2, con Stefano Pezzoni (Ruote Scoperte Motorsport) secondo e Valentino Carofino (Valentino Racing Team) che ha terminato terzo. Solidi piazzamenti sul podio anche in gara-2 per De Virgilis, secondo, e Pezzoni, terzo. La vittoria è andata però ad Andrea Maschi, compagno di scuderia di Pezzoni.

Formula Class Junior e FX600 si sono anch’esse spartite per due volte lo schieramento nel Tempio della Velocità. Nella prima corsa Antonio Vessicchio ha preceduto Marco Visconti (Stilo Corse) e Massimiliano Vichi (Polekart). Vichi ha vinto invece gara-2 finendo davanti a Vessicchio e a Mario Pellegrino.

Tra le Caterham della Super Seven, Diogo Tavares (CRM Motorsport) è stato il mattatore di gara-1 davanti a Nuno Afonso (Atomic-Mageltech) e a Gonçalo Lobo Vale (BCM Sports), mentre in gara-2 Lobo Vale e Tavares hanno confermato un piazzamento a podio, rispettivamente secondo e terzo, ma non sono riusciti a battere José Carlos Pires (Speedy Motorsport), leader al traguardo.

Nel primo appuntamento della Twingo Cup, disputato pressoché in notturna il sabato, ha vinto Mihajilo Mladenovic (ASK Mixa Racing Team), che si è messo alle spalle nell’ordine Rok Cerar (Lema Racing) e Miha Fabijan (ASD Novo Mesto). Nella seconda corsa, posizioni invertite sui primi due gradini del podio, con Cerar davanti a Mladenovic e Fabijan nuovamente terzo.

La Speed Euroseries ha corso due volte sul centenario tracciato brianzolo: nella gara inaugurale il successo è andato a Danny Molinaro (Avelon Formula) che ha preceduto Mikael Jansson (Markmiljo Racing) e l’italiano Pietro Ferri (Luxury Car Racing). Nella seconda corsa, disputata nel pomeriggio, Ivan Bellarosa (Avelon Formula) si è imposto su Filippo Lazzaroni (Team Lazzaroni) e Steve Brooks (Luxury Car Racing).

All’Autodromo Nazionale Monza si torna in pista già tra due settimane con lo Special Rally Circuit by Vedovati Corse, giunto alla sua sesta edizione. Il tradizionale appuntamento rallistico ospitato dal Tempio della Velocità esalterà il pubblico brianzolo sabato 12 e domenica 13 novembre, con i piloti pronti a sfidarsi lungo percorsi costruiti appositamente per aumentare lo spettacolo dell'evento. Ulteriori informazioni sono disponibili sul sito monzanet.it(f.m)


Un ricco fine settimana di gare nel Tempio della Velocità con il Formula X Racing Weekend

L’ultimo appuntamento stagionale della serie porterà sul tracciato brianzolo addirittura 285 piloti che si contenderanno i titoli di diversi campionati.

La Formula X fa tappa all’Autodromo Nazionale Monza. Sabato 29 e domenica 30 ottobre, per l’ultimo Formula X Racing Weekend stagionale, il Tempio della Velocità diventerà il palcoscenico di ben 18 gare in due giorni, con ritmi serrati tra una competizione e l’altra e un fine settimana che offrirà uno spettacolo senza interruzione agli appassionati, che potranno entrare in Circuito gratuitamente per entrambe le giornate e accedere liberamente sia alle tribune che al paddock dell’Autodromo.

Saranno 12 le serie impegnate in pista, con un numero di iscritti da record. Ben 285 piloti sono infatti pronti a darsi battaglia per aggiudicarsi il gradino più alto del podio brianzolo nelle diverse categorie: FX3, Trofeo Predator’s, FX Pro Series, ATCC, FX2, Formula Classic, Formula Class Junior, FX600, Legends Cars Italia, Super Seven, ESET Twingo Cup e Speed Euroseries. Nella giornata di sabato si svolgeranno le sessioni di prove libere e qualifiche di tutte le classi, con lo start delle gare già nel tardo pomeriggio dello stesso giorno, prima di una domenica di racing puro con 15 competizioni in poche ore.

In alcune categorie si gareggerà solo per l’orgoglio e con i campionati già decisi. È il caso della FX3 - che correrà insieme ai piloti del Trofeo Predator’s - nella quale Lyle Schofield (Rawstorne Racing) ha conquistato aritmeticamente il titolo nell’appuntamento di Magione. Anche nella FX Pro Series, divisione di sole Tatuus T-014, i giochi sono già chiusi da qualche settimana, con Andrea Bodellini (Eureka Competition) che si è laureato campione assoluto 2022. Sia FX3 che FX Pro Series disputeranno a Monza due gare da 20 minuti.

Molto combattuto sarà invece il finale di stagione tra le vetture Turismo e GT della ATCC, che vede la coppia formata da Giuseppe Bodega e Fulvio Ferri (Meteco Corse) precedere nella graduatoria assoluta il campione in carica Denis Babuin (Bolza Corse), ringalluzzito dopo la doppietta ottenuta nell’ultimo round di Magione e con 13 lunghezze da rimontare sui diretti rivali. Rientra nella lotta per il titolo, pur dovendo recuperare più punti, anche Enrico Riccardi (Elitcart Sport). Le competizioni in programma sono due, entrambe di 20 minuti.

Una durata di 18 minuti è prevista invece per il doppio appuntamento della FX2, nella quale Andrea Masci (Ruote Scoperte Motorsport) proverà ad approfittare dell’assenza del leader Francesco Galli per superarlo e trionfare nella serie. Insieme alle FX2 partiranno anche le Formula 3 e le Formula Abarth della Formula Classic.

Un altro schieramento combinato sarà quello tra la Formula Class Junior e la FX600, per un doppio round di 18 minuti. Nella Formula Class Junior i piloti sono suddivisi tra classe Platinum, Gold e Silver, con Marco Visconti (Stilo Corse) al comando della graduatoria assoluta. Nella FX600, saranno 10 i partenti negli appuntamenti del Tempio della Velocità.

Le gare più lunghe in programma sono quelle della Super Seven, con i driver alla guida delle loro Caterham che si sfideranno per due manche da 30 minuti. La griglia di partenza sarà gremita, con oltre 50 piloti al via e sorpassi e controsorpassi assicurati. Si prevede bagarre anche tra le 38 Twingo della ESET Twingo Cup, con due gare da 20 minuti ciascuna.

Il fitto timetable della due giorni brianzola sarà condito anche dalle competizioni della Legends Cars Italia, con 47 iscritti a gremire la griglia per due volte con gare da 18 minuti, e della Speed Euroseries, con i driver che battaglieranno invece in due manche da 20 minuti l’una.

Gli amanti delle corse potranno godersi uno spettacolo per tutti i gusti senza dover acquistare alcun biglietto. Per accedere in Autodromo, sia per sabato 29 che per domenica 30, sarà infatti necessario solamente pagare il parcheggio, comprando l’apposito ticket agli ingressi di Vedano e di Maria delle Selve il giorno dell’evento, con un costo di 15 euro per ogni auto e di 5 euro per ciascuna moto. Sarà inoltre possibile ammirare le vetture da pochi metri entrando liberamente nel paddock del Tempio della Velocità. Nel fine settimana sarà anche aperto il JustSpeed Monza Karting nel piazzale interno della Curva Parabolica-Alboreto.


MIMO MILANO MONZA MOTOR SHOW TORNA DAL 16 AL 18 GIUGNO 2023 AUTODROMO NAZIONALE MONZA DIVENTERÀ LA CITTÀ DEI MOTORI

La 3a edizione di MIMO si svolgerà dal 16 al 18 giugno 2023 e sarà un evento dalla vocazione fortemente dinamica, che vedrà l’Autodromo Nazionale Monza diventare una vera e propria città dei motori. I modelli degli oltre 50 brand auto e moto che parteciperanno a MIMO 2023 si troveranno tra il paddock 1 e il paddock 2 dell’Autodromo di Monza: i costruttori avranno a disposizione un’area nella quale coincideranno esposizione e test drive. È atteso un pubblico trasversale, composto anche da giovani e da famiglie, e per il quale, all’interno dell’Autodromo di Monza, saranno a disposizione aree di intrattenimento, di gioco e di ristoro.

Percorso esclusivo per tutte le motorizzazioni e area educational per i modelli elettrici
All’interno dell’Autodromo Nazionale Monza verrà creato un percorso ad hoc esclusivo di 4 chilometri per i test drive dei modelli di auto e moto di tutte le motorizzazioni e studiato per provare in ogni modalità tutti i segmenti proposti dal mercato, dalle city car, ai suv, passando per le berline: un circuito che farà vivere la suggestione del passaggio sulla storica sopraelevata, oltre all’adrenalina del mettersi alla prova con un tratto handling, uno con terreno dissestato e tre chicane, di cui una ricavata proprio nella sopraelevata che raggiunge una pendenza di 45°. I test drive saranno attivi dal 16 al 18 giugno a Monza, per 10 ore al giorno, e prevedono anche un passaggio tra i paddock, in mezzo al pubblico, in entrata e in uscita dallo stand. La grande novità dei test drive sarà l’area tecnologica educational allestita per la prova dei modelli elettrici e ibridi plug-in, nella quale il pubblico proverà direttamente il funzionamento delle colonnine e come collegare e scollegare i diversi tipi di connettori di ricarica. Giornalisti e rappresentanti dei brand si daranno appuntamento per la giornata stampa all’Autodromo Nazionale Monza venerdì 16 giugno 2023, e insieme parteciperanno alla MIMO Parade, l’inaugurazione dinamica dello speciale circuito test drive che alle ore 12 vedrà sfilare le novità di prodotto guidate da equipaggi misti composti da CEO, presidenti dei brand e media.

MIMO Week, una settimana di offerte dedicate e vendite dirette al pubblico
I brand espositori studieranno formule speciali e offerte dedicate per i visitatori che sceglieranno a MIMO di cambiare e acquistare un’auto. Dopo la prova su strada, quindi, un’ulteriore occasione per le case automobilistiche e motociclistiche di vendere le novità di prodotto offrendo al pubblico di MIMO un trattamento speciale in termini di servizi e offerte. I test drive dedicati, l’educational sulle ricariche elettriche, le offerte speciali della MIMO Week, sono tutti strumenti messi in campo da MIMO per raggiungere il suo obiettivo: essere parte attiva nello svecchiamento del parco auto italiano, portando in un evento gratuito un pubblico numeroso e interessato, pronto a conoscere i nuovi modelli proposti dai costruttori, tutti dotati di moderne motorizzazioni e attente alla sostenibilità. Nelle prossime settimane si aprirà sul sito www.milanomonza.com un sondaggio sui modelli in uscita e a basse emissioni che il pubblico vorrà conoscere e provare nel corso del 2023, e questi dati verranno condivisi con le case automobilistiche.

Box dedicati alle sportive e ai brand premium con hot lap in pista
I box di Formula 1 saranno dedicati all’esposizione delle sportive e ai brand premium che scenderanno in pista due volte al giorno per gli hot lap dedicati durante i 3 giorni di MIMO, dando vita a un calendario mozzafiato per il pubblico che potrà assistere allo spettacolo in pista dalle tribune dell’Autodromo Nazionale Monza.

Tutte le partecipanti alla 1a edizione del Concorso di eleganza MIMO 2023
La città dei motori MIMO 2023 offrirà uno spettacolo unico per gli appassionati di auto in edizione limitata: tra i viali del Tempio della velocità si snoderanno il Classic Car Paddock, il Designer Paddock, il Supercar Paddock, il Motorsport Paddock. Tutte le auto esposte in queste aree parteciperanno alla 1a edizione del Concorso di eleganza MIMO 2023 che decreterà le più belle per categoria e la più bella in assoluto grazie ai voti di una giuria tecnica e a quelli del pubblico, che potrà esprimere la propria preferenza tramite il codice QR collegato a ciascun modello. La consacrazione dei modelli vincitori sarà domenica 18 giugno. Un concorso dinamico, perché le stesse auto saranno inoltre protagoniste delle sfilate che, due volte al giorno, passeranno lungo i viali tra il pubblico e sulle sopraelevate. Approfondimenti sulle tematiche inerenti la mobilità, la sostenibilità ambientale e le nuove fonti di energia, tra cui i bio carburanti saranno organizzati a Milano e a Monza e coinvolgeranno i media, le istituzioni politiche e gli stakeholder delle case automobilistiche e motociclistiche. Il programma aggiornato su tutti gli eventi di MIMO 2023 sarà a disposizione su www.milanomonza.com nelle prossime settimane.

Andrea Levy, Presidente MIMO: “L’Autodromo Nazionale Monza sarà il palcoscenico ideale per l’incontro tra il pubblico e le case auto e moto in un’edizione dinamica che metterà al centro il prodotto, grazie al circuito di prova creato appositamente per far testare al meglio i modelli esposti”.

Giuseppe Redaelli, Presidente di Autodromo Nazionale Monza: "Siamo orgogliosi che il nostro Autodromo diventi per il 2023 il fulcro di tutte le attività principali di MIMO, trasformandosi per tre giorni in una vera e propria 'Città dei Motori'. Tale riconoscimento dimostra come il Circuito sia uno spazio attrattivo ideale per i più diversi eventi in ambito automotive. e che sia in grado di richiamare tanto gli operatori più importanti del settore, quanto varie tipologie di pubblico, accorso in massa a seguirne dal vivo le attività dinamiche nell'edizione del 2022. Per questi motivi, siamo dunque convinti che la manifestazione debba assumere un ruolo predominante tra quelle ospitate dal Tempio della Velocità e sia destinata a crescere ancora negli anni a venire".

Alessandra Zinno, Direttore Generale Autodromo Nazionale Monza: “Sosteniamo con entusiasmo un evento che è in linea con la filosofia e l’identità dell’Autodromo, ovvero un luogo che, grazie al suo heritage, è in grado di ispirare e progettare il futuro sia dell’automobilismo sportivo che della mobilità in generale ponendo al centro la sostenibilità, la ricerca e la condivisione del sapere. Siamo contenti di poter essere il teatro di una formula che unisce brand, addetti ai lavori e grande pubblico perché è proprio ciò che siamo, vale a dire un polo in un contesto naturale unico che mette in relazione imprenditoria, opportunità e persone per promuovere lo sviluppo sostenibile e i valori autentici e appassionanti delle quattro ruote”.


Una corsa ciclistica e una gara podistica nel weekend del Tempio della Velocità

Sabato 15 e domenica 16 ottobre tornano in pista due eventi tradizionali nel calendario del Circuito brianzolo. Si tratta della Ganten Monza 12H Cycling Marathon e della Ganten Monza21 Half Marathon. L’accesso per il pubblico è libero.

Una gara ciclistica e una maratona nel prossimo fine settimana dell’Autodromo Nazionale Monza. Sabato 15 e domenica 16 ottobre il Tempio della Velocità ospiterà infatti sia la Ganten Monza 12H Cycling Marathon sia la Ganten Monza21 Half Marathon, due eventi targati FollowYourPassion. Manifestazioni che dimostrano come il centenario tracciato monzese sia in grado di accogliere nelle proprie strutture, dentro e fuori dalla pista, le più diverse tipologie di discipline sportive e non solo i motori.

Si comincia sabato 15 ottobre con la Ganten Monza 12H Cycling Marathon, giunta alla sua settima edizione, una gara endurance per biciclette iscritta al calendario internazionale della Ultra Marathon Cycling Association e per la quale i partecipanti acquisiscono punti per la Coppa del Mondo di ultraciclismo, la disciplina per amanti delle gare di durata in bici. Alla Ganten Monza 12H Cycling Marathon si può prendere parte individualmente o in team da 2, 4, 8 atleti, e sono ammesse anche squadre da 5, 6 o 7 componenti. La corsa inizierà a mezzogiorno e terminerà a mezzanotte, per lasciare spazio alle premiazioni.

Poche ore dopo, domenica 16 ottobre, sarà la volta degli appassionati delle gare podistiche, con la Ganten Monza21 Half Marathon che permetterà ai corridori di sfidarsi su diverse distanze, sia in modo competitivo che amatoriale. Per chi vorrà competere, lo si potrà fare sui 10 e sui 30 chilometri, mentre saranno tre le opportunità di percorrenza, 5, 10 e 21 chilometri, per chi vorrà solo divertirsi e trascorrere un weekend di svago in un luogo magico. Lo start della Ganten Monza21 Half Marathon è previsto per le 9 del mattino.

Entrambi gli eventi si svolgeranno direttamente sui rettilinei, tra i cordoli e sulle Sopraelevate di uno dei tracciati che hanno fatto la storia dell’automobilismo internazionale. Se le iscrizioni online sono ormai chiuse, è comunque possibile presentarsi in Autodromo Il giorno dell’evento per partecipare, fatta eccezione per le distanze competitive della Ganten Monza21 Half Marathon. Per entrambe le manifestazioni l’accesso per il pubblico è libero. Ulteriori informazioni sul fine settimana nel Tempio della Velocità sono disponibili sul sito followyourpassion.it.


Liberati-Nemoto si laureano campioni a Monza nel Campionato Italiano GT Endurance

Il duo italo-giapponese vince gara e titolo assoluto approfittando del problema tecnico ai compagni di squadra del team VSR e diretti rivali Hites-Michelotto-Basz. Giacomo Pollini trionfa invece nel Campionato Italiano Sport Prototipi davanti a una buona cornice di pubblico.

6 campionati, 11 gare, oltre 200 piloti impegnati in pista e due titoli assoluti assegnati. Con questi numeri si è chiuso l’ACI Racing Weekend 2all’Autodromo Nazionale Monza, durante il quale si sono scritte le sorti del Campionato Italiano Gran Turismo Endurance e del Campionato Italiano Sport Prototipi. Ancora un fine settimana a due facce, almeno a livello meteorologico, per il Tempio della Velocità, con un sabato soleggiato e una domenica condizionata da un maltempo che ha rallentato il programma di gare.

Edoardo Liberati e Yuki Nemoto su Lamborghini Huracan GT3 Evo hanno vinto il Campionato Italiano Gran Turismo Endurance 2022. I due piloti del team VSR, che arrivavano nell'Autodromo brianzolo con un solo punticino di vantaggio sui compagni di squadra Benjamin Hites, Mattia Michelotto e Karol Basz, hanno dovuto sudarsi fino agli ultimi minuti sia il trionfo nella gara monzese che la conquista del titolo. La corsa è stata infatti molto tirata almeno fino a quando Basz non è stato costretto a parcheggiare la propria vettura a bordo pista per un problema meccanico, proprio nel momento in cui stava tallonando da vicino la Lambo diretta concorrente per il titolo, in quel momento guidata da Nemoto. Ed è stato proprio il pilota giapponese il vero MVP della gara, sopperendo anche ai problemi alla schiena di Liberati e rimontando tutte le posizioni che il pilota romano aveva perso nel primo terzo della corsa (nonostante lo start dalla pole), quando per limiti fisici si era fatto superare da diverse auto. Nemoto è stato in grado di recuperare a suon di giri veloci e ha finito la corsa, resa entusiasmante anche dalle ripetute safety car che hanno ricompattato il gruppo a più riprese, davanti al trio composto da Jacopo Guidetti, Jorge Cabezas e Leonardo Moncini (Nova Race) su Honda NSX e a un’altra Lamborghini Huracan guidata da Raul Guzman, Mateo Llarena e Daan Pijl (Imperiale Racing).

Anche il Campionato Italiano Sport Prototipi si è deciso a Monza. Giacomo Pollini (ASD Pollini Race) ci arrivava da grande favorito, almeno guardando la mera classifica, per i 36 punti di vantaggio su Davide Uboldi (Uboldi Corse) e ha rispettato i pronostici. Il driver bresciano non ha nemmeno avuto bisogno di aspettare la domenica per mettere al sicuro il risultato, grazie al secondo posto di gara-1 e all’ottava piazza dell'unico competitor per la lotta in classifica generale. La vittoria il sabato è andata al poleman Matteo Roccadelli (G-Force Racing), bravo a resistere per tutta la gara proprio a Pollini, mentre sul gradino meno ambito del podio è salito, a un abisso di distanza dai primi due, Alessio Salvaggio (Bad Wolves). La domenica si corre sul bagnato e Pollini si dimostra mago anche in condizioni critiche di pista, recuperando in pochissimo tempo dalla settima alla prima piazza e trionfando incontrastato su Uboldi, secondo e Roccadelli, solido terzo al traguardo.

Lodovico Laurini ha battuto tutti i competitor nella prima delle due corse della Porsche Carrera Cup Italia. Partito dal quarto posto, il driver di Dinamic Motorsport ha dimostrato il suo feeling con il velocissimo tracciato brianzolo e ha sopravanzato in pochi minuti il poleman Leonardo Caglioni (Ombra Racing), Benedetto Strignano (Scuderia Villorba Corse) e il leader della classifica assoluta Gianmarco Quaresmini, anche lui di Ombra Racing. Dietro a Laurini si sono piazzati proprio Strignano e Quaresmini, ormai a un passo dal titolo. Nell’appuntamento domenicale Laurini si conferma sul podio, finendo terzo dietro a Diego Bertonelli (BeDriver) e al sudafricano Keagan Masters (AB Racing), trionfatore di gara-2. Non un fine settimana indimenticabile per Jorge Lorenzo (Q8 Hi Perform), che termina entrambe le gare nelle retrovie dopo una buona qualifica il sabato conclusa a soli due decimi dal poleman.

Ci hanno pensato anche le 44 monoposto schierate sulla griglia di partenza dell’Italian F4 Championship a far divertire gli spettatori a suon di sorpassi e duelli, inclusi quelli tra compagni di squadra. Sugli scudi nel fine settimana è stato il team Prema Racing, che ha conquistato la vittoria in tutte e due le corse di 30 minuti più un giro disputate tra sabato e domenica. In gara-1 ha trionfato infatti l’austriaco Charlie Wurz davanti ad Alexander Dunne e Kacper Sztuka, compagni di squadra di US Racing, mentre in gara-2, corsa la domenica pomeriggio e anch’essa caratterizzata da diverse sportellate, si è imposto Andrea Kimi Antonelli, che con questi 25 punti ha allungato al primo posto della classifica generale, davanti a Wurz e a Martinus Stenshorne (Van Amersfoort Racing). La terza gara, programmata per la domenica mattina, è stata invece cancellata per la pioggia che ha reso impraticabile la pista per quasi due ore.

In gara-1 della Clio Cup Series, competizione di sole Renault Clio Cup, i primi tre classificati sembrano fare un altro mestiere rispetto al resto della griglia. David Pouget (GPA Racing), Anthony Jurado (Milan Competition) e Felice Jelmini (PMA Motorsport) prendono il largo fin dalle prime curve e lottano per tutti i 25 minuti più un giro della corsa. Alla fine ad avere la meglio è proprio Jelmini, mentre Jurado e Pouget si devono accontentare rispettivamente del secondo e del terzo posto. In gara-2, disputata la domenica pomeriggio, Pouget si rifà brillantemente, vedendo sventolare la bandiera a scacchi da primo classificato davanti ai due compagni di squadra di Milan Competition Nicolas Milan e Marc Guillot, praticamente appaiati sulla linea del traguardo, con Milan che precede Guillot di pochi centimetri.

Paolo Maria Silvestrini è il mattatore di entrambe le corse da 25 minuti più un giro del MINI Challenge. Il leader della classifica assoluta del team Motorsport, giunto sul tracciato brianzolo con 29 punti di vantaggio su Ugo Federico Bagnasco (M.Car by AC Racing Technology), parte dalla pole e semina i rivali sia sull’asciutto il sabato che sul bagnato la domenica, imponendo un ritmo insostenibile per tutti i competitor. In gara-1, proprio Bagnasco chiude alle sue spalle, staccato di oltre 5 secondi, mentre ad arrivare terzo è Andrea Palazzo (Fimauto by AC Racing Technology). Questi ultimi due piloti si invertono le posizioni sul podio nella seconda competizione, mettendo in scena anche un duello divertente ed estremamente corretto fino all’ultima curva.

Gli appassionati di motorsport non dovranno attendere molto tempo per vedere un’altra gara all’Autodromo Nazionale Monza. Già alla fine di ottobre, sabato 29 e domenica 30, il Tempio della Velocità diventerà la casa della Formula X Italian Series, con l’ultimo appuntamento stagionale tra i Formula X Racing Weekend e con varie serie in pista nel prestigioso Tempio della Velocità. Ulteriori informazioni sull’evento sono disponibili sul sito ufficiale formulaxitalianseries.it.